10.5 C
Pisa
sabato 29 Gennaio 2022

Il Dpcm del 16 gennaio prende forma: ecco tutte le nuove regole sul tavolo

Dal prossimo 16 gennaio entrerà in vigore un nuovo dpcm per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19. 

In queste ore si sta discutendo sugli ultimi punti, definendone i dettagli. Come già anticipato (vedi QUI), imminente la proroga dello stato d’emergenza, probabilmente al 30 aprile, questo anche per dare la possibilità al governo di agire con provvedimenti urgenti, per poter gestire la campagna vaccinale. Quello che salterà, invece, è la regola dei weekend arancioni: in un primo momento si era valutata la possibilità di far passare tutte le Regioni che si trovano in una fascia di rischio gialla in fascia arancione nei fine settimana, ma questa misura è stata esclusa. Il ministro della Salute Speranza ha però confermato il blocco agli spostamenti tra le Regioni, anche per quelle gialle, come già previsto durante il periodo natalizio. 

  • Resta il coprifuoco e quindi dalle 22 alle 5 sarà vietato uscire se non per motivi di necessità, salute o lavoro. Il divieto di circolazione notturna sarà in vigore in tutto il territorio nazionale.
  • Confermato il modello a fasce in zone colorate, anche se ricordiamo che vi sarà sicuramente un abbassamento delle soglie per determinare il passaggio di fascia: Rt 1 per quella arancione, 1.25 per la zona rossa.
  • Arrivo della zona bianca con un Rt inferiore o pari a 0,5. Questa verrà istituita “per dare un segnale che il Paese sta facendo un lavoro che gli consentirà di entrare in una fase diversa in un tempo medio”. In questa fascia potrebbero riaprire tutte le attività, la scuola, le sale da concerto, i cinema, i teatri, le palestre e le piscine.
  • Divieto di spostamento anche tra le Regioni che si trovano in fascia gialla. Naturalmente sarà sempre consentito il ritorno presso il proprio domicilio o residenza, e saranno permessi i movimenti per motivi di lavoro, salute o urgenza.
  • Slitta l’apertura degli impianti per lo sci, prevista inizialmente per il 18 gennaio.
  • Rimane la stretta sulle visite e quindi ci sarà ancora il divieto di ospitare a casa più di due parenti o amici, con deroghe per i figli minori di 14 anni e per i soggetti fragili o non autosufficienti, che si muovono in compagnia dei due adulti.
  • Stop all’asporto dopo le 18. Questa è la misura che ha maggiormente gettato nel panico la categoria dei ristoratori, ma che molto probabilmente verrà inserita nel nuovo provvedimento, per poter controllare ulteriormente gli assembramenti davanti ai locali. Dopo le 18 non si potranno più prendere cibi e bevande d’asporto nei bar, nelle gelaterie, nelle pasticcerie, nei pub, nelle pizzerie, nelle tavole calde. “I casi di movida vanno assolutamente condannati, ci sarà una limitazione delle attività dalle 18 in poi che consentono fuori dei locali la creazione di gruppi che sostano e che si assembrano, stesse cosa vale per le cene a casa. Speriamo che l’appello che ha funzionato tra Natale e Capodanno possa essere recepito anche per il fine settimana” – ha spiegato il ministro Boccia.
  • Ancora chiuse piscine e palestre, tuttavia se l’indice di contagio dovesse scendere potrebbe presto esserne autorizzata l’apertura almeno per le lezioni individuali.

L.C.

 

Ultime Notizie

Il Gs Bellaria dona materiale scolastico a 50 famiglie

È stato consegnato stamani il materiale scolastico raccolto per il secondo anno dal Gruppo Sportivo Bellaria in collaborazione con la Croce Rossa di Pontedera,...

Droga nascosta nel calzino: 35enne denunciato

Contrasto allo spaccio e alla microcriminalità: controlli intensi da parte della polizia nel fine settimana. Nel pomeriggio di ieri, a Pisa nella zona della Stazione...

“Sfregiatela con l’acido”: gravi insulti e minacce alla giornalista sportiva

Chiara Ciurlia, giornalista 33enne salentina ma pisana d'adozione, è stata bersagliata da gravissime offese durante una diretta sul web. Insulti sessisti insieme a minacce di morte e...

Crolla un edificio abbandonato: chiuso un tratto della Tosco Romagnola

Il crollo di un edificio abbandonato in via Tosco Romagnola, nei pressi della zona industriale tra Montopoli e San Romano ha costretto il sindaco...

Scontro auto-bici, automobilista si dà alla fuga: denunciato per omissione di soccorso

Denunciato per omissione di soccorso un automobilista che non si è fermato dopo lo scontro con un ciclista, finito in ospedale. Continua a dare i...

14enne scappa da casa, ritrovata dalla polizia dopo una notte

Ore di apprensione. Ragazzina litiga con il padre e scappa da casa nel Pisano: ritrovata dai poliziotti il giorno dopo. Una lite con il padre...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Tragedia a Pisa: militare di 47 anni trovato morto

Trovato morto un militare di 47 anni nella struttura del Cisam di San Piero a Grado. Ipotesi suicidio. Tragedia al Centro Interforze Studi e Applicazioni...

Tragedia in provincia di Pisa: scompare da casa, lo trovano morto

E' stato trovato morto l'anziano scomparso a Montecastelli Pisano, nel Comune di Castelnuovo Valdicecina. A lanciare l'allarme due giorni fa era stata la moglie, tornata a...

Deceduta giovane barista di Ponsacco

Aveva solo 47 anni, volto conosciuto e sorridente, sempre disponibile al buon umore e professionalmente ineccepibile,  per questo Elisa era molto apprezzata dalla clientela. Ancora...

Ucciso da un malore mentre è al lavoro

Un impiegato di 50 anni è morto improvvisamente mentre si trovava al lavoro. La tragedia è successa ieri mattina a Castelfranco di Sotto, nello studio...

Non si ferma dopo aver urtato l’auto della Municipale, inseguito e raggiunto a Bientina dall’agente ferito

L’incidente poche ore fa tra Calcinaia e Pontedera: il camion non si è fermato ma l'agente, ferito, lo ha raggiunto con l’aiuto di un...

Si suicida con un colpo di fucile

L’uomo ha deciso di farla finita sparandosi con un fucile nel bosco. Si è tolto la vita con un colpo di fucile. Così è morto...