14.9 C
Pisa
giovedì 22 Febbraio 2024

Il clima teso a Ponsacco dopo la mozione (non discussa) sulle dimissioni di un assessore

La discussione della mozione sulla richiesta di dimissioni dell’assessora all’istruzione Stefania Macchi è saltata per un errore formale.

Ponsacco: “Mozione di sfiducia contro assessora Macchi illegittima”

Le dichiarazioni del Movimento 5 Stelle Ponsacco: 

Nello scorso Consiglio Comunale di Ponsacco è stato deciso solo per ‘cavilli tecnici’ di non discutere la nostra mozione in cui si chiedeva che il sindaco togliesse le deleghe all’assessora Stefania Macchi.

Riteniamo che un argomento ammesso nell’Ordine del giorno del Consiglio Comunale abbia sempre la legittimità di essere discusso. Inoltre, nel dettaglio, siamo ben a conoscenza che per legge non possa essere proposta una ‘mozione di sfiducia’ individuale a un singolo assessore: come dimostra infatti il nostro comunicato diffuso la settimana scorsa, la nostra era una richiesta ‘politica’ affinchè il Consiglio si esprimesse sull’opportunità che sindaco togliesse le deleghe a Macchi. Questa richiesta la stiamo peraltro avanzando pubblicamente ormai da fine ottobre, ma nessuno della maggioranza si è mai espresso sul tema: ora è il momento che lo facciano. Noi non abbandoneremo questo argomento e lo riproporremo al prossimo Consiglio Comunale di fine mese.

Sei d’accordo con la scelta di rinunciare alle luci di Natale?

  • NO (55%, 367 Votes)
  • SI (45%, 297 Votes)

Voti totali: 664

Loading ... Loading ...

Entrando nel merito del problema: tutta questa vicenda rappresenta un’evidente mancanza di rispetto da parte della maggioranza consiliare nei confronti della famiglia del ragazzo bullizzato, come nelle scorse ore ha evidenziato sui social anche il padre stesso (il quale ha affermato che nessun politico, tantomeno l’Assessore, si è scusato nei suoi confronti).

Insomma, l’Amministrazione pare tesa più ad autoassolversi e a delegittimare gli altri che prendersi carico delle proprie evidenti responsabilità. Siamo di fronte all’ennesima dimostrazione di un giunta sorda e autoreferenziale, a cui buona parte dei cittadini avrebbe qualcosa da dire. Per questo, ricordando un impegno preso pubblicamente nell’estate scorsa dal Sindaco e dall’Assessore Bagnoli, chiederemo un Consiglio Comunale Aperto che avrà come argomenti la sicurezza e bullismo.

Visto che in campagna elettorale nel 2019 l’attuale giunta si era impegnata nell’utilizzo di questo strumento per garantire la partecipazione dei cittadini alla macchina amministrativa, ora è il momento di mantenere questa promessa“.

Le dichiarazioni del Comitato cittadino Ponsacco Pacificata:

Politica-società civile 1-0. Con una magia burocratica (vizio di forma, ha detto chi presiede il Consiglio; la sfiducia per un assessore va chiesta al Sindaco e non al Consiglio) si è riusciti a eludere un confronto democratico su un tema importante come quello del bullismo e l’assessore Macchi – per adesso – ha evitato di dover dare spiegazioni sulle sue dichiarazioni errate. Come ha confermato il babbo del bambino, l’episodio di bullismo è stato commesso dai ‘soliti noti’. Errare è umano, ammettere l’errore e scusarsi è da persone perbene. Ma probabilmente per la politica valgono altre regole: non ci si scusa e non si ammettono mai gli errori. Vedere il babbo di un bambino bullizzato frustrato per non aver avuto la possibilità di parlare, di sicuro non è una vittoria per chi amministra. E’ piuttosto la vittoria dei tecnicismi che sanciscono la spaccatura insanabile tra buona parte della cittadinanza e chi governa. Tutto regolare, per carità, ma eludere il confronto democratico per un ‘vizio di forma’ è la vittoria della peggiore politica. Se la metà delle abilità impiegate dell’eludere il confronto fossero state impiegate per via Rospicciano, con buona probabilità, oggi il ghetto non esisterebbe più“.

Le dichiarazioni di Fratelli d’Italia Ponsacco: 

Una mozione per richiedere le dimissioni dell’assessore Macchi, ritenuta illegittima da parte della maggioranza perché l’assessore è una carica di nomina del Sindaco ed in virtù di ciò non può essere il Consiglio a chiederne la sfiducia . Dimissioni richieste per la nota vicenda dell’assessore in questione circa la vicenda di bullismo all’uscita delle scuole. Un esempio tangibile di come questa amministrazione cerchi cavilli burocratici pur di rimandare e non affrontare il problema, un problema prettamente politico nel che esula da ogni burocratica considerazione. Non è questione di parte politica ma di rispetto delle istituzioni che dovrebbero essere il luogo di tutela a garanzia di tutti i cittadini. Come possiamo favorire una cultura del rispetto e della legalità se poi si rifugge dalla responsabilità della cosa pubblica? Chiediamo quindi al sindaco Brogi come primo esponente dell’istituzione di togliete tutti noi e l’intera città dall’imbarazzo e sarebbe inoltre auspicabile una presa di coscienza da parte dell’assessore che porti alla presentazione delle sue dimissioni“.

Ultime Notizie

Marco Pezzati, morto a 31 anni in un incidente: aveva giocato a Ponsacco 

Lutto nel calcio toscano: Pezzati è morto in un tragico incidente stradale. È morto, a causa di un incidente stradale nel catanzarese (in Calabria), a...

Marica Guerrini candidata Sindaco a Palaia

PALAIA. Guerrini ha ricoperto il ruolo di assessora nelle ultime due legislature nella Giunta guidata da Gherardini. Un’affollata assemblea tenutasi ieri sera a Forcoli ha...

Amianto in due capannoni a Volterra, area sottoposta a sequestro

Il comunicato stampa relativo all'attività operativa eseguita  dai militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Volterra in materia di polizia ambientale. I finanzieri del Comando Provinciale di...

La mostra d’arte di Rita Bindi a Pontedera

Inaugurazione della mostra d’arte "Soffice eleganza ed impressioni liberate" a cura di Rita Bindi. Domenica 25 febbraio sarà inaugurata presso il Mandarino Café a Pontedera...

Il Questore di Pisa incontra le associazioni dei migranti

PISA. Questo incontro ha dato avvio ad una rinnovata collaborazione tra la Questura e le associazioni dei migranti. Nel pomeriggio di martedì 20 febbraio, presso...

Vanno avanti a Marina di Pisa i lavori di rinforzo delle scogliere

Rinforzo delle scogliere, sopralluogo di Giani a Marina di Pisa.  Vanno avanti a Marina di Pisa i lavori di "ricarico delle scogliere emerse" disposti in...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore schiacciato dall’albero che stava tagliando a Ponsacco

PONSACCO. La tragedia si è consumata nella mattinata di oggi, venerdì 16 febbraio. Tragedia poco prima delle 10 di questa mattina, venerdì 16 febbraio, in...

Crespina: spegne 100 candeline, tanti auguri Ginetta!

Un giorno speciale per la signora Ginetta Cerretini. Ha compiuto 100 anni Ginetta Cerretini. La signora Ginetta ha festeggiato il meraviglioso traguardo in un clima di...

Precipitano da otto metri a Fornacette, gravi due operai di 29 e 32 anni

CALCINAIA. Il grave incidente si è verificato nella mattinata di oggi, lunedì 19 febbraio, nella zona industriale di Fornacette. Questa mattina, lunedì 19 febbraio, due...

Colto da malore mentre è al volante, si schianta contro un palo

L'incidente stradale si è verificato nella mattinata di ieri, domenica 18 febbraio. Un incidente stradale si è verificato ieri mattina, domenica 18 febbraio, in via Roma...

Con Ricky Le Roy Pontedera balla, countdown per il “Carnaval”

Arriva il Pontedera Carnaval, 10 ore di musica e divertimento. Pontedera Carnaval, una giornata da passare in maschera tra musica e divertimento. L'appuntamento è per sabato...

Precipitano dal tetto di un capannone a Fornacette

CALCINAIA. Il grave incidente si è verificato nella mattinata di oggi, lunedì 19 febbraio, nella zona industriale di Fornacette. Due persone sono rimaste ferite questa...