11.7 C
Pisa
giovedì 18 Aprile 2024

Betti su rotatoria Torre Eiffel: “Tratto di identità culturale e memoria comune”

16:52

Il sindaco di Cascina, Michelangelo Betti, è intervenuto nel dibattito sorto intorno alla rotonda della Torre Eiffel tra apprezzamenti e qualche critica: la menzione alla rotonda come tratto di identità culturale e memoria comune.

CASCINA – ll sindaco di Cascina, Michelangelo Betti, è intervenuto nel dibattito – tra apprezzamenti e qualche critica – sorto intorno alla rotonda “della Torre Eiffel”, da poco rinnovata. Queste le parole:

È stato singolare registrare il numero di reazioni e apprezzamenti per il rinnovo della rotonda ‘della Torre Eiffel’. Una quantità inattesa che, almeno per una volta, ha anche prodotto risposte argomentate a critiche ingenerose e a considerazioni dettate da poca conoscenza delle storie locali. Proprio questa risposta di “massa” spinge ad alcune riflessioni.

Per l’ormai lunga permanenza sulla Tosco-Romagnola, quella piccola Torre sulla rotonda è divenuta di famiglia, sia per chi ne conosce la storia sia per chi, nel corso degli anni, l’ha criticata. Un tratto costante del territorio. Riconosciuto e vicino. Una Torre collocata a metà strada tra la Torre Civica del Comune e la torretta centrale della francesizzante Villa Isnard. Tra la vita dei paesi e quella delle capitali europee.

Infatti due storie molto distanti, entrambe cascinesi, si uniscono nel metallo della Torre. Da un lato l’impresa di inizio Novecento di uno dei primi aviatori, Giuseppe Cei, dall’altro, cento anni dopo, il lavoro di un fabbro, Mario Vanni, conosciuto da tutti per la grande barba e il soprannome “Stagnabricchi”. Storie lontane nel tempo e nelle caratteristiche: un ventenne che ha sfidato l’aria di Parigi, un anziano artigiano che ha lavorato il ferro anche alle cancellate dei monumenti londinesi. Un pilota nato nell’anno di inaugurazione della Torre Eiffel, il 1889, un cesellatore che ha celebrato il concittadino nel centesimo anniversario del volo intorno alla torre, nel 2011.

Malgrado la matrice nella scelta di collocare nel nostro territorio la rivisitazione della Torre Eiffel sia stata tutta cascinese, c’era e resta presente un’altra componente, quella del guardare lontano. Come già scritto a Cascina abbiamo residenti con circa 100 nazionalità diverse e le relazioni con l’estero sono di lungo periodo, culturali, produttive e commerciali. D’altronde Cascina, oltre a tre stazioni ferroviarie, ha avuto anche un porto (fluviale) che è sempre rimasto aperto e attivo fino a che il sistema di trasporto delle merci è cambiato.

E, in ogni caso, per crescere è bene aprirsi e cercare ispirazione e modelli al di là dei propri confini. Superare quei confini e, magari, scegliere di collocare sul proprio territorio la rivisitazione in scala di uno dei monumenti più iconici a livello globale.

Di questa riscoperta e riflessione vanno ringraziati gli uffici comunali, che hanno progettato e seguito i lavori dell’intervento alla rotonda in tutte le fasi. Un intervento di viabilità e identità”.

 

 

Ultime Notizie

Bonus Idrico per i residenti dell’Unione Valdera, ecco come ottenerlo

C’è tempo fino al 20 Maggio per fare domanda per il Bonus Idrico integrativo 2024 ed ottenere una riduzione della spesa annuale sostenuta per...

Bientina accoglie gli studenti del progetto Erasmus + dalla Grecia

Direttamente dalla Grecia, gli studenti e le studentesse sono arrivati nel borgo della Valdera grazie al progetto Erasmus +. Presso la Sala Consiliare del Comune...

Spaccia a 18 anni, pusher denunciato nel Pisano

Il ragazzo è stato denunciato in stato di libertà per detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio. I Carabinieri della Stazione di Navacchio (PI) hanno denunciato in stato...

Sciopero Geofor, possibili disagi, ecco quando

In vista dello sciopero, Geofor consiglia comunque di esporre i rifiuti della raccolta "porta a porta" secondo il calendario previsto. Geofor informa che la Federazione...

ll pesce è il nuovo Re da: ‘Tiziano l’Osteria’ a Bientina, delizia per palato e occhi [video]

A Bientina, c'è un luogo intimo, discreto, dove la gastronomia è protagonista del buon gusto, delizia per palato e occhi! SPONSORIZZATO All’Osteria da Tiziano, la carne...

Fa “shopping” con la carta di credito smarrita da un altro nel Cuoio 

La persona denunciata avrebbe fatto spese per un importo di circa 141 euro. I Carabinieri della Compagnia di San Miniato (PI) hanno denunciato in stato...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Vespa World Days: ecco come cambia la viabilità a Pontedera

Una quattro giorni di eventi, dal 18 al 21 aprile, che coinvolge Pontedera (dove Vespa è nata ed è prodotta ininterrottamente dal 1946) e...

Pontedera: spegne 103 candeline, tanti auguri Biagildo! [FOTO]

PONTEDERA. La grande festa, ricca di sorprese, con lo staff di Villa Sorriso. Ha compiuto 103 anni il signor Biagildo Biagi. Ha festeggiato il meraviglioso traguardo in...

Mattia non ce l’ha fatta, è morto a 26 anni dopo un malore in campo

E' un dolore atroce quello che ha colpito la comunità di Ponte a Egola e la società calcistica dove militava. Mattia Giani non ce l'ha...

Muore a soli 22 anni, sgomento in Valdera

CALCINAIA. Profondo cordoglio per la prematura scomparsa del giovane Riccardo Fadda.   E’ un dolore atroce quello che ha colpito la Valdera per la morte, a...

Muore a soli 30 anni, dramma in Valdera 

Pontedera si è svegliata colpita da un lutto che ha scosso l’intera comunità. Una tragedia per la quale non ci sono parole, un dolore che ha distrutto la...

Sapore e raffinatezza: Oro Restaurant, apertura ufficiale martedì 16 aprile, a La Rosa di Terricciola

A La Rosa di Terricciola sulla strada che dal cuore della Valdera conduce all’etrusca Volterra, tra le verdi colline toscane, sorge un nuovo gioiello...