15.4 C
Pisa
giovedì 29 Febbraio 2024

A dicembre 4.526 accessi al Pronto soccorso di Pontedera: i dati

Pronto Soccorso di Pontedera: a dicembre 2023 accessi in aumento rispetto allo stesso periodo del 2022. 

Dall’1 al 30 dicembre del 2023 al Pronto soccorso dell’ospedale di Pontedera si sono registrati in totale 4.526 accessi, a seguito dei quali si sono resi necessari 402 ricoveri.

Rispetto allo stesso periodo del 2022 c’è stato un aumento di circa il 7%: dall’1 al 30 dicembre 2022 gli accessi erano stati 4.217 accessi, anche se con un numero leggermente superiore di ricoveri (425).

Il giorno di maggiore afflusso nel mese di dicembre 2023 è stato sabato 30 con 175 accessi.

Questi nel dettaglio i dati relativi agli ultimi giorni dell’anno: domenica 17 dicembre 168 accessi, lunedì 18 dicembre 162, martedì 19 dicembre 140, mercoledì 20 dicembre 144, giovedì 21 dicembre 141, venerdì 22 dicembre 142, sabato 23 dicembre 159, domenica 24 dicembre 133, lunedì 25 dicembre 138, martedì 26 dicembre 172, mercoledì 27 dicembre 165, giovedì 28 dicembre 167, venerdì 29 dicembre 169, sabato 30 dicembre 175 (come detto, il giorno con più accessi di tutto il mese).

Quindi, nel mese di dicembre 2023 all’ospedale di Pontedera e in altre strutture ospedaliere aziendali (e il trend sembra continuare in questi primi giorni di gennaio 2024) – come ha spiegato in questi giorni il capoarea Alberto Conti – si sono raggiunti i livelli di luglio e agosto, con pazienti soprattutto anziani affetti da bronchiti e influenza (meno con polmoniti).

Questo ha originato, in alcuni specifici giorni anche festivi, ovvie difficoltà nella gestione dei pazienti da parte del personale, che ha comunque lavorato come sempre con impegno e competenza per ridurre al minimo i disagi.

Gli ospedali sono sempre pronti ad affrontare la gestione dell’eventuale sovraffollamento ma il  modello dei Pronto soccorso mantiene la sua piena efficienza fino a circa 150 accessi. Superata questa soglia, come accaduto in alcuni giorni del mese di dicembre 2023, il sistema può andare in crisi con attese superiori alla media per i cittadini.

Con numeri di questo tipo l’indicazione alla cittadinanza è quella, prima di recarsi in ospedale, di consultare il proprio medico, curante soprattutto in presenza di patologie lievi.

Sempre il dottor Conti ha evidenziato in questi giorni, in base a un’analisi delle patologie riscontrate, come siano aumentati in maniera significativa i casi che sono arrivati in PS ma potevano essere trattati a casa.

Da sottolineare anche l’aumento di accessi in Pronto soccorso e di ricoveri legati a influenza e covid, legati inevitabile al numero non altissimo di vaccinazioni anti influenza e anti covid somministrate quest’anno. E’ ancora possibile vaccinarsi e l’appello è rivolto in questo caso soprattutto alle fasce più fragili, i grandi anziani, i soggetti portatori di patologie e le donne in gravidanza. Fonte: USL Toscana nord ovest

Ultime Notizie

Cornovirus, ultima settimana: Pisa 10 nuovi casi e nessun decesso

Coronavirus, 74 nuovi casi e nessun decesso negli ultimi sette giorni Negli ultimi sette giorni si sono registrati in Toscana 74 nuovi casi di Covid-19:...

Neonato portato via dal reparto di Neonatologia di Pisa senza consenso

Un atto altamente dannoso per il piccolo, per il quale i sanitari dovevano pianificare l'incontro per gestire le dimissioni. Oggi, mercoledì 28 febbraio, all’Ospedale Santa...

Studenti manganellati, trasferita la dirigente del reparto mobile di Firenze

A meno di una settimana dagli scontri che hanno causato 13 feriti, Silvia Conti, dirigente del reparto mobile di Firenze, è stata trasferita. Silvia Conti,...

In provincia di Pisa +14% di imprese in cerca di lavoratori

Pisa poco sotto la media nazionale per la difficoltà di assunzioni. Opportunità per Diplomati e Figure Professionali Qualificate. Ancora elevato il mismatch domanda-offerta. Sono 6.370...

Sorpreso con oltre 32 grammi di hashish: preso spacciatore a Pontedera

I Carabinieri avevano effettuato dei controlli sulle persone in zona stazione e sono riusciti a fermare uno spacciatore. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile...

La Polizia Locale dell’Unione Valdera ha un nuovo, giovane, dirigente

Il nuovo dirigente della Polizia Locale dell’Unione Valdera, Francesco Frutti si presenta: “Il mio obiettivo sarà garantire un servizio efficace, efficiente e orientato alla...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Cascina: spegne 100 candeline, tanti auguri Nina!

La signora Nina è arrivata a Cascina negli ultimi anni. Ha compiuto 100 anni la signora Nina. Ha festeggiato il meraviglioso traguardo in un clima di...

Si è fermato il grande cuore di Maurizio, lutto in provincia di Pisa

CASTELFRANCO DI SOTTO. La sua prematura scomparsa ha gettato nel dolore e nello sconforto familiari, amici e conoscenti. E' venuto a mancare Maurizio Campo, storico...

Torna il Mercato dei Lungarni a Pisa: straordinario evento sotto il cielo pisano, ecco quando

Il lungarno di Pisa si prepara a ospitare nuovamente l'appuntamento imperdibile con il Mercato Lungarno, un'iniziativa promossa da Anva Confesercenti Pisa e destinata a...

Pisa: l’atleta Angelo spegne 95 candeline, tanti auguri!

Il Comune di Pisa premia l’atleta Angelo Squadrone nel giorno del suo 95esimo compleanno: "Esempio di grande tenacia e spirito sportivo". Il Comune di Pisa...

Dodicenni scomparsi da Ponte a Egola: cosa è accaduto

SAN MINIATO. L’appello per ritrovarli è rimbalzato in tutta la provincia di Pisa grazie al tam tam sui social. Due minorenni – una ragazzina e...

Pestata dalle baby bulle a Pontedera, salvata da un giovane

PONTEDERA. Il video dell’aggressione mostra la ragazzina presa a calci, pugni e spintoni da alcune coetanee. Una scazzottata tra ragazzine e, sullo sfondo, decine di coetanei...