25.3 C
Pisa
venerdì 17 Settembre 2021

Volterra: un progetto che potenzia e valorizza la sanità volterrana

VOLTERRA. La direzione della ASL risponde al presidente della fondazione Cassa di Risparmio di Volterra dopo il suo intervenuto sulla stampa locale.

L’ASL: “Nessun depotenziamento della sanità volterrana. Il progetto costituisce un rafforzamento e una valorizzazione dei servizi su tutto il territorio dell’Alta Val di Cecina. L’ospedale di Volterra, con l’istituzione della guardia anestesiologica, è stato messo in sicurezza e questo è il primo obiettivo attuato in tempi record, tenendo anche conto della carenza di professionisti non solo a livello regionale ma anche nazionale. Un altro importante traguardo, anch’esso raggiunto rapidamente, è sicuramente l’istituzione della guardia internistica che garantisce, in accordo con il pronto soccorso, la capacità di presa in carico delle emergenze e urgenze. Due obiettivi importanti sul versante della sicurezza dei cittadini. Il presidente Pepi, quando parla di attivare la guardia cardiologica h 24, dovrebbe tener conto di alcuni importanti documenti e linee guida a livello nazionale e regione. Mi riferisco – continua Casani – al decreto Balduzzi che, in relazione alla riorganizzazione della rete ospedaliera, in una realtà come Volterra non prevede la presenza del cardiologo h 24, così come non è previsto in una struttura di riabilitazione come Auxilium Vitae, se non per le poche ore durante le quali si svolgono gli esercizi specifici. Del resto, sempre in relazione alla presenza del cardiologo sulle 24 ore, è bene ricordare che il paziente con un infarto in corso viene, da sempre, trasferito nei nodi della rete ospedaliera abilitati e non è prevista la permanenza al Santa Maria Maddalena. Inoltre, come certamente ha ben chiaro Pepi, l’evoluzione in medicina è velocissima e le procedure sono in continuo mutamento. Ad esempio, nel caso dell’infarto (sindromi coronariche acute), salvo casi eccezionali, non è più prevista la trombolisi sistemica come accadeva in passato ma è essenziale la centralizzazione nelle cardiologie dotate di emodinamica per un approccio invasivo immediato. Per gli infarti definiti ad alto rischio, è necessaria una valutazione coronarografica precoce (entro 24 ore) e quindi l’invio in strutture che possano garantire tale prestazione in tempi rapidi, come è sempre accaduto a Volterra”.

“Mi preme anche evidenziare – afferma il direttore generale – che, grazie alla nuova organizzazione, sono aumentate le ore ambulatoriali e le consulenze cardiologiche, non si capisce quindi di quale ridimensionamento stiamo parlando”. “Infine, non dimentichiamo che i medici del pronto soccorso sono qualificati a gestire le urgenze – emergenze cardiologiche e che è stato attivato immediatamente un sistema di teleconsulto per il periodo notturno e festivo con il cardiologo di guardia a Pontedera”. “Come ho già annunciato e lo ribadisco, è partito un percorso partecipativo, che si concluderà entro un mese, in modo tale che la popolazione sia ben informata e possa così giudicare scevra da pregiudizi. In ultimo, la messa in rete con INAIL e Auxilium Vitae è un’occasione per tutte le istituzioni sanitarie presenti sul territorio ed è la garanzia per la loro valorizzazione”.

Ultime Notizie

Toscana, al via la terza dose di vaccino anti-Covid: ecco chi la riceverà subito

Parte la somministrazione della terza dose di vaccino ad alcune categorie di persone fragili.Il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani informa che "coloro che...

Guida la macchina senza patente e senza assicurazione: sanzionato

PISA. I due coetanei, uno senza patente e uno con permesso di soggiorno scaduto, sono stati identificati dalla Polizia. Intorno alle 18 di ieri...

Ladre bloccate e arrestate a Pisa, una stava lasciando l’Italia

PISA. Acciuffate dalla Polizia di Frontiera due borseggiatrici atterrate al Galilei.Nel pomeriggio di martedì 14 settembre, la Polizia di Frontiera di Pisa ha arrestato...

Nuovi medici a Calcinaia, Bientina, Buti e Santa Maria a Monte

Medici di famiglia: la Asl Toscana Nord Ovest informa che : a Pisa e provincia arrivano Russo, Lenzi, Bracaloni e Massei.L'Azienda USL Toscana nord...

FiPiLi, riapre una corsia direzione Firenze, due direzione Mare, ecco quando

I lavori sulla SGC FiPiLi nel tratto in corrispondenza del km10+500 sono in via di conclusione.I lavori sulle opere strutturali in cemento armato, resi...

Ospedale Volterra, dopo le nubi arriva il sereno? Preoccupa la mancanza di cardiologi

VOLTERRA, VAL DI CECINA. Un incontro positivo, quello del Comitato Pro Ospedale e il sindaco di Castelnuovo Alberto Ferrini, avvenuto lunedì 13 settembre. "Siamo soddisfatti...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Studente dell’università di Pisa sparito nel nulla, il padre: “Aiutatemi a trovarlo”

PISA. Francesco Pantaleo, studente di ingegneria informatica all'Università di Pisa, ha fatto perdere le sue tracce da sabato 24 luglio. Il giovane è uscito...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Sport e associazionismo in lutto, Santa Maria a Monte piange Rossano Lazzerini

SANTA MARIA A MONTE. Se ne è andato a 67 anni a causa di un male incurabile, Rossano Lazzerini.  Originario di San Giovanni alla Vena,...