16.6 C
Pisa
martedì 16 Aprile 2024

Poliziotto penitenziario sequestrato e minacciato con un chiodo

10:32

Caos e tensione in carcere a Sollicciano: detenuto sequestra agente e poi ne ferisce altri. 

A tre mesi dalle Amministrative in Valdera, hai già deciso per chi votare?

Vedi i risultati del sondaggio

Loading ... Loading ...

Ancora tensione in un carcere della Toscana, ancora al centro delle cronache quello di Sollicciano, a Firenze. Francesco Oliviero, segretario regionale per la Toscana del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, racconta quanto è avvenuto nelle ultime ore nella Casa circondariale fiorentina: “Ieri pomeriggio, un detenuto di origini italiane note per le sue intemperanze e la sua ostilità al rispetto delle regole di un penitenziario, ha prima sequestrato e poi colpito con un pugno tra le costole e lo sterno un poliziotto penitenziario. L’episodio è avvenuto all’interno del Reparto Transito, quando, per permettergli l’utilizzo del cortile passeggi, l’agente aveva fatto uscire il detenuto dalla propria cella. Una volta fuori, lo ha sequestrato e minacciato con un chiodo appuntitoSi è fatto consegnare le chiavi della intera Sezione ed ha chiuso il cancello di sbarramento. Un altro collega ha cercato di far desistere il ristretto attraverso il dialogo senza riuscirci. Vista la situazione, è stato richiesto l’intervento del Comandante. Giunto sul posto, il ristretto, in sua presenza e per far comprendere le sue intenzioni, ha colpito con un pugno l’agente sequestrato. Solo dopo estenuanti trattative si è fatto richiudere in cella e consegnato il chiodo”.

Tuona il sindacalista del SAPPE: “Oramai Sollicciano è fuori controllo. Troppi sono gli episodi di violenza da parte dei ristretti che per ogni futile motivo, invece di rappresentarli, preferiscono usare violenza. Il personale è stanco e ogni giorno si sente sempre più umiliato: il Sappe Toscana dice BASTA e non intende più confrontarsi con questa Direzione e con questo Comandante di Reparto che non stanno tutelando il personale in servizio. Da oggi proclameremo lo stato di agitazione del personale e organizzeremo a breve manifestazioni di protesta. Come rappresentati dello Stato meritiamo più rispetto!“.

Sdegno per quanto avvenuto nel carcere di Sollicciano a Firenze lo esprime anche il Segretario Generale del SAPPE, Donato Capece: “Il carcere è diventato come l’inferno dantesco e questo non è accettabile e men che meno tollerabile. La denuncia del SAPPE è l’urgente necessità di trovare soluzioni concrete a questa spirale di violenza. Per questo, il primo Sindacato del Corpo, il SAPPE, torna a chiedere urgenti provvedimenti per assicurare tutti gli elementi necessari a garantire la sicurezza degli uomini e le donne della Polizia Penitenziaria”. Capece, che esprime solidarietà al personale del Reparto di Polizia del carcere di Sollicciano, ribadisce ancora una volta che “il SAPPE denuncia ormai da tempo la situazione insostenibile delle carceri della Toscana: il dato oggettivo è che chi dovrebbe intervenire e tutelare i nostri Agenti continua a tacere ed a restare inerme. Mai udito un silenzio così assordante da parte di questa Amministrazione Penitenziaria!“.

È inaccettabile lo scenario quotidiano in cui opera il Corpo di Polizia Penitenzia, tra aggressioni, rivolte ed altri eventi critici: sono troppe e tutte inaccettabili le aggressioni contro la Polizia Penitenziaria, troppo pochi i poliziotti in servizio (la scopertura dell’organico della Polizia penitenziaria è pari al 16%: su 42.850 unità gli agenti presenti in servizio sono 35.717)”, prosegue ancora il leader nazionale del SAPPE. “Così non si può andare più avanti: è uno stillicidio continuo e quotidiano. Nelle carceri della Nazione serve forte ed evidente la presenza dello Stato, che non può tollerare questa diffusa impunità, e servono provvedimenti urgenti ed efficaci. E servono con urgenza quelle riforme più volte chieste dal SAPPE ma che, incredibilmente, il Sottosegretario alla Giustizia Andrea Ostellari, che ha una delega ad hoc per la gestione dei detenuti, continua a non assumere ed ignorare”, continua Capece.

Nel frattempo, in questo scenario da guerriglia urbana, i poliziotti penitenziari continuano a prendere calci, sputi e mazzate nelle carceri italiane, con buona pace del sottosegretario delegato Ostellari, protagonista solo di passerelle alle feste del Corpo regionali di Padova e Milano. E se anche il Ministro Guardasigilli Nordio ignorerà questo appello, il SAPPE non esiterà a portare in piazza sotto il dicastero della Giustizia tutto il dissenso e il malumore dei poliziotti penitenziari italiani“, conclude Capece. Fonte: Comunicato stampa SAPPE Polizia Penitenziaria

Ultime Notizie

La Valdera sarà il centro del pattinaggio artistico toscano

Il pattinaggio artistico toscano ha scelto la Valdera: oltre 800 atleti a Forcoli per il Trofeo Regionale Fisr "Primi Passi e Giovani Promesse".  Un evento...

Chiude negozio di abbigliamento sul Corso a Pontedera 

"Un saluto a Samanta Bagnoli di Civico 99 - ha detto il Vicesindaco Puccinelli - per l'impegno e la qualità messa in questi anni nel commercio a...

Cade da una scala, grave a San Giuliano 

L'incidente si è verificato nel pomeriggio di ieri, lunedì 15 aprile. Una persona è rimasta gravemente ferita dopo essere caduta da una scala in via Provinciale Calcesana a...

Emozioni e sapori a Terricciola con la serata “Note di Vino”

TERRICCIOLA. L'evento, che si snoderà attraverso le pittoresche vie del borgo, avrà come protagoniste le rinomate cantine del comune. Nel suggestivo borgo di Terricciola, gioiello incastonato...

Trasporto pubblico a Pontedera, 4 navette gratuite e 3 linee urbane: ecco cosa cambia [VIDEO]

Rivoluzione mobilità: il 22 aprile prenderà il via la seconda fase di riorganizzazione del trasporto pubblico locale. Coperte dal servizio anche la frazione di...

Franca Melfi, direttrice del Centro di Chirugia robotica dell’Aoup, premiata a Montecitorio

PISA. A Melfi è andato il riconoscimento per la sezione "medicina, ricerca e scienza". Franca Melfi è stata premiata a Roma - nella Sala della...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Vespa World Days: ecco come cambia la viabilità a Pontedera

Una quattro giorni di eventi, dal 18 al 21 aprile, che coinvolge Pontedera (dove Vespa è nata ed è prodotta ininterrottamente dal 1946) e...

Muore a soli 22 anni, sgomento in Valdera

CALCINAIA. Profondo cordoglio per la prematura scomparsa del giovane Riccardo Fadda.   E’ un dolore atroce quello che ha colpito la Valdera per la morte, a...

Muore a soli 30 anni, dramma in Valdera 

Pontedera si è svegliata colpita da un lutto che ha scosso l’intera comunità. Una tragedia per la quale non ci sono parole, un dolore che ha distrutto la...

Prezioso come l’oro raffinato e gustoso come ‘ORO RESTAURANT’, apertura martedì 16 aprile

Vieni a scoprire Oro Restaurant, il nuovo gioiello culinario di Eleonora e Giovanni situato in via Volterrana 220 a La Rosa di Terricciola, nelle...

Muore noto medico, colonna portante della cardiologia pisana 

Profondo cordoglio per la scomparsa del dottor Ezio Soldati. Una grave e breve malattia ha strappato alla cardiologia dell’Aoup, a tutti i suoi pazienti e...

Il mondo si è spostato a Peccioli! 

Peccioli è il paese più bello d’Italia: già nel fine settimana ha assistito ad un fantastico boom di visitatori.   Ad una settimana dalla vittoria del contest...