22.6 C
Pisa
domenica 26 Maggio 2024

Pisa, negata l’indennità di disoccupazione di una colf diventata madre

14:21

Il caso denunciato da Acli Toscana: la donna si è dimessa per stare col figlio, ma secondo Inps non può accedere alla Naspi. Il presidente Martelli e Lo Giacco (Pari opportunità): “Inaccettabile discriminazione tra lavoratrici”.

PISA. Lavora come collaboratrice domestica. Quest’anno è diventata madre. Ha deciso di dimettersi dal proprio posto di lavoro per stare con il bambino effettuando la regolare procedura presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro al termine del congedo obbligatorio di maternità ma si è vista negare l’indennità di disoccupazione Naspi che viene garantita dall’Inps alle lavoratrici dipendenti in applicazione del decreto legislativo 151/2001. È la situazione denunciata da Acli Toscana che crea un precedente significativo e controverso in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità.

“Quella a cui stiamo assistendo è una vera e propria discriminazione tra lavoratrici – dice Giacomo Martelli, presidente di Acli Toscana – in questo modo le lavoratrici domestiche, a differenza di tutte le altre, non possono dimettersi per dedicarsi alla cura del proprio bambino ed accedere a indennità di disoccupazione”.

“In una società in cui sempre più donne sono costrette ad effettuare una scelta tra carriera e famiglia, c’è anche chi quella scelta non può permettersela – afferma Elena Lo Giacco, responsabile parità di genere di Acli Toscana – e per potersi dedicare alla cura del proprio figlio nel primo anno di vita, quello più delicato, deve confidare nel buonsenso del datore di lavoro che provveda a fare il licenziamento”.

“Ad aggravare la situazione – continua Lo Giacco – è poi l’infrastruttura sociale: le graduatorie degli asili nidi pubblici sono sature e non riescono ad assorbire completamente la domanda e le retribuzioni inadeguate ai costi della vita non sempre consentono di assumere una baby-sitter. Il Patronato Acli anche a livello nazionale ha sollevato il problema senza trovare sponda nell’Inps che, nella lacuna normativa, sta applicando l’interpretazione più restrittiva. Apriremo un dialogo con forze sindacali, associazioni e autorità politiche per modificare l’attuale assetto normativo e tutelare la maternità di tutte le lavoratrici”.

“La scelta di rinunciare al posto di lavoro accedendo all’indennità di disoccupazione per dedicarsi alla cura del proprio bambino non può diventare un ‘privilegio’ solo di alcune categorie di lavoratrici – conclude Lo Giacco -. Il diritto alla genitorialità, l’essere madre, è universale e come tale riteniamo che debba essere universalmente tutelato dal legislatore”..

Ultime Notizie

Murale per i campioni di calcio di Ponsacco

La notizia della realizzazione di un murale dedicato a quei campioni di calcio nati in terra ponsacchina arriva da Francesca Brogi, che in un...

Muore a 41 anni, lascia un bimbo 

Una notizia tragica, di quelle che lasciano senza fiato. E’ venuta a mancare all’età di 41 anni Enrichetta Pellegrino. Alla donna una malattia non...

Pontedera Kids, “un sucesso!”

Successo e divertimento per la sesta edizione di Pontedera Kids. Una invasione, pacifica e colorata di bambini e famiglie ha animato il centro della...

Cade ciclista in una gara di mountain bike nell’empolese, soccorso da VdF e Pegaso

Un ciclista si è infortunato cadendo in occasione di una gara di mountain bike, prima soccorso dai vigili del Fuoco, poi consegnato al Pegaso...

Muore mamma di due bimbi, dramma a Pisa

La drammatica notizia si è diffusa rapidamente sui social, dove ora dopo ora si moltiplicano i messaggi di cordoglio. E’ venuto a mancare Annarica Elba,...

Salvati due cuccioli di capriolo senza mamma a Palaia

La storia a lieto fine nel comune di Palaia.  I volontari dell’Associazione Amici Animali 4 Zampe, che dal 2014 gestisce il Parco Canile "La Valle...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Malore in strada a Pontedera: Andrea muore a 36 anni

Il malore fatale sul Ponte Napoleonico a Pontedera: rianimato, è morto in ospedale. PONTEDERA - Andrea Miotti, di 36 anni, è deceduto a causa di...

E’ morto Dj Franchino

Si è spenta per sempre la leggenda Franchino. E' morto a 71 anni Dj Franchino, pseudonimo di Francesco Principato. Lo annunciano la famiglia e gli...

Miss Mamma Italiana XXXI: premiata una mamma di San Giuliano Terme

Durante le selezioni per la nuova edizione del concorso della Te.Ma Spettacoli di Paolo Teti, la 47enne Michela Melai di San Giuliano Terme ha...

Botte da orbi nei pressi della stazione a Pontedera

PONTEDERA. Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio nella zona della stazione.  Una lite violenta si è verificata nel tardo pomeriggio di domenica 19 maggio in...

Parcheggia l’auto in via Emilia a Pisa e la trova distrutta

PISA. L'appello della donna: "Se qualcuno avesse visto o sentito qualcosa mi può contattare". Quando è andata a prendere l’auto di sua figlia, regolarmente parcheggiata in...

“Pontedera città delle culture: Villaggio delle radici”, ecco il programma del festival

Nel Giardino Suor Ilaria Meoli del Villaggio Piaggio, sabato 25 maggio si terrà l'evento "Pontedera città delle culture: Villaggio delle Radici". "Pontedera Città delle Culture:...