19.2 C
Pisa
venerdì 12 Aprile 2024

l’attore pisano Gianluca Magni è l’ispettore Crisci nel film L’UOMO CHE DISSE NO

09:24

Il film sarà pronto tra due mesi e verrà distribuito sulle principali piattaforme digitali: punta al Festival di Venezia.

Si intitola “L’uomo che disse no” ed è l’ultimo film di Mirko Alivernini, il regista che gira e monta con smartphone e intelligenza artificiale. Un metodo innovativo che lo ha portato, in passato, a conquistare un importante riconoscimento alla Mostra del cinema di Venezia, alla quale punta anche con questo nuovo lavoro. Il film sarà pronto tra due mesi e verrà distribuito sulle principali piattaforme digitali: punta al Festival di Venezia.

“L’uomo che disse no” è un film denuncia che parla di un vecchio artigiano in pensione, Alberto Gemma, persona schiva e sola, innamorato della donna persa per sempre. Un uomo chiuso, che apparecchia ancora per due e non ha più lavoro né le energie di una volta. Vive con 530 euro di pensione, con tutte le difficoltà del caso. Un giorno, mentre ritira la sua misera pensione, incontra due malviventi che lo rapinano e lo picchiano a sangue, lasciandolo per strada. Riesce a vedere in faccia uno dei due ma non sa se denunciarlo o meno “perché in tv aveva visto che non serviva a nulla”. Viene poi convinto da un commissario, che lo rassicura: sarebbe stato protetto. In realtà le cose non vanno esattamente così e lui, che si era affidato alla Giustizia, torna drammaticamente nel mirino del malvivente.

“Si avrà poi una sorta di riscatto verso le istituzioni che troppo spesso, in queste situazioni, lasciano il cittadino alla sua sorte. La rivalsa non è quella che tutti si aspettano – spiega il regista Alivernini – è un film importante quello che stiamo girando, con una forte attenzione all’aspetto sociale, e che vorremmo portare a Venezia. Sono felicissimo di come stanno andando le cose. Questo è il film più complesso tra quelli che ho girato, dal punto vista della narrazione e della realizzazione, con tanti attori e location. Vado molto fiero di tutti i miei ragazzi. Ci sono tanti giovani che avranno l’occasione di poter crescere e migliorare”.

Nel film, le cui riprese sono partite una decina di giorni fa, nel mese di gennaio, ci sono venti attori. Il protagonista Alberto Gemma è interpretato da Massimo Vanni, attore dei polizieschi anni 70/80 con Thomas Milian e con 120 film all’attivo. Il commissario Crisci è invece interpretato da Gianluca Magni. Il vero antagonista è Mattia Mariani, il malvivente, nel cui ruolo è stato scelto Diego Triolo. Nel cast figurano anche Mauro Mascitti, Ottaviano Dell’Acqua, Valerio Rota Vega, Federica Santuccio, Luigi Converso già protagonista di “Acque sporche”. Per il momento non sono stati svelati un paio di nomi di rilievo, presenti nelle scene finali, di cui uno femminile. Aiuto regia è Valentina Sarra, trucco a cura di Pamela Tomassini. La produzione è Mainboard Production mentre la distribuzione sarà di Morol Production, con cui Alivernini ha già collaborato per il film trasmesso dalla Rai “Tiro libero”. Il film, che durerà una sessantina di minuti, è stato scritto, diretto e, ovviamente montato, da Mirko Alivernini.

“E’ girato con lo smartphone e sto utilizzando il Samsung S23 Ultra e il 24. La tecnologia che utilizzo, e che sfrutta l’intelligenza artificiale, mi consente di fare il montaggio con le app dedicate contemporaneamente alle riprese. Il film sarà pronto tra un paio di mesi e verrà distribuito sulle principali piattaforme digitali”.

Nel frattempo saranno oltre trenta le location che diventeranno set cinematografico. Si è girato anche ad Ostia e Casal Palocco, Colli Aniene, San Saba, Piramide, Bufalotta ma sono previste riprese anche all’interno degli studi di Cinecittà.

Nella magia di questi film che escono dallo smartphone di Alivernini, colpiscono le parole che il regista ha affidato alla sua pagina Facebook e che riassumono uno stato d’animo ben preciso che dona un’impronta stilistica inconfondibile alle riprese.

“La Luce e la direzione della fotografia rispecchiano da sempre i colori della mia anima, in ogni lavoro svolto oltre alla regia ho dato alla luce tutta l’importanza che da sempre merita, le sfumature le ombre i chiaro scuro che vanno a sottolineare dei momenti importanti di ogni mio Film, è bello poter riguardare dei fermo immagine come se fossero dei quadri in attesa di essere riscoperti e vissuti ancora e ancora”.

Una volta pronto il film punterà a Venezia. Alivernini si era già aggiudicato, durante la 79ª edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, per la sua regia innovativa il Premio Starlight e il riconoscimento del “Festival del Cinema Italiano”.

Con il regista Mirko Alivernini, Gianluca Magni ha da poco finito di girare un cortometraggio dal titolo “Sotto il cielo della città”, che vede Alivernini fare la regia in coppia con il noto regista Pier Francesco Pingitore. Gianluca nel cortometraggio interpreta il ruolo di un barbone. Lo short film vuole mettere in risalto il problema dei barboni, anime belle e troppo spesso dimenticate dalla società e dalle istituzioni politiche. Il cortometraggio è in concorso al Davide di Donatello. Trucco, parruccoved effetti speciali a cura di Blentina Tafaj. Costumi Graziella Pera

Ultime Notizie

Chiusa per lavori la Sp14 di Miemo a Montecatini

La strada rimarrà chiusa fino alle 19 di domani per dei lavori a cura della Provincia. Seguirà una fase di senso unico alternato. Chiusa la...

Morto un 47enne toscano al concerto dei Subsonica a Firenze

L'uomo, originario di Pistoia, era al concerto della band quando, a causa di una lite, è caduto battendo la testa. È morto all'Ospedale Careggi di...

Mancanza di sicurezza in un cantiere edile di Volterra, scatta la multa

Il titolare dell'attività è stato inoltre segnalato alle autorità competenti. Nell’ambito dei controlli svolti dai militari del Comando Provinciale di Pisa, volti a promuovere la...

Passeggiare e pulire i luoghi pubblici, l’iniziativa di Demetra a Calcinaia

Una passeggiata ecologica per supportare la sostenibilità ambientale che va dal Cimitero fino a Santa Colomba. L'Associazione ambientalista Demetra organizza nel primo pomeriggio di Sabato...

Siamo pronti ad affrontare le nuove emergenze? Aoup e Unipi rispondono

Le sessioni saranno dedicate al ruolo dell’Europa e di come si sta preparando ai disastri ambientali e climatici e della Protezione Civile per pianificare...

Un torneo di carte all’aperto all’RSA di Ponsacco per coronare il sogno di Carlo

Un Torneo di Carte alla Casa di Riposo Giampieri di Ponsacco. L’appello del direttore Pietro Iafrate: "aiutiamo Carlo a coronare il suo sogno". Una splendida iniziativa...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Vespa World Days: ecco come cambia la viabilità a Pontedera

Una quattro giorni di eventi, dal 18 al 21 aprile, che coinvolge Pontedera (dove Vespa è nata ed è prodotta ininterrottamente dal 1946) e...

Il giro d’Italia attraverserà la provincia di Pisa, ecco dove

  Il prossimo Giro d'Italia riserva delle novità per la Toscana; la sesta tappa del percorso, che si terrà il 9 maggio, prevede infatti il...

Vespa World Days 2024 al via: “Momento magico, un evento che passerà alla storia di Pontedera”

Ufficiale il programma del Vespa World Days 2024, in partenza giovedì 18 aprile: la manifestazione dedicata alla Vespa continuerà fino a domenica 21 aprile....

Il mondo si è spostato a Peccioli! 

Peccioli è il paese più bello d’Italia: già nel fine settimana ha assistito ad un fantastico boom di visitatori.   Ad una settimana dalla vittoria del contest...

Cane legato alla catena a Pisa, non poteva muoversi

Giunti sul posto, le Guardie hanno trovato il cane in chiara difficoltà poiché non poteva muoversi.   Giovedì scorso, le Guardie Zoofile sono state attivate da...

Muore a soli 22 anni, sgomento in Valdera

CALCINAIA. Profondo cordoglio per la prematura scomparsa del giovane Riccardo Fadda.   E’ un dolore atroce quello che ha colpito la Valdera per la morte, a...