22.4 C
Pisa
domenica 26 Maggio 2024

La Vespa grigia: storia di un bambino nato a Santo Pietro Belvedere raccontata a VTrend

11:21

Le strade della nostra vita sono costellate di ricordi, come perle preziose che riflettono le emozioni e i legami più profondi.

8 e 9 giugno ci saranno le Amministrative in Valdera, hai già deciso per chi votare?

  • Sì, ho già deciso per chi voterò (60%, 741 Votes)
  • No, non ho ancora deciso (26%, 319 Votes)
  • Non andrò a votare (10%, 129 Votes)
  • Voterò scheda bianca (3%, 41 Votes)

Voti totali: 1.230

Loading ... Loading ...

A proposito di Vespa World Days, storie legate alla vespa Piaggio ce ne sono tantissime, VTrend ha scelto questa da pubblicare, ci è sembrata nella sua semplicità qualcosa di bello nella sua naturalezza. Uno spaccato di vita raccontato da un nostro lettore che riassume la società di un tempo, quella vissuta e che solo quelli della oltre mezza età, possono ricordare con nitidezza.

Tra tutti quei frammenti di esistenza, ce ne sono alcuni che brillano più degli altri, che risplendono nella loro semplice bellezza. Questa è la storia di uno di quei momenti, intessuta con il filo dell’amore e del rombo inconfondibile di una Vespa grigia.

In un piccolo borgo, a Santo Pietro Belvedere in località “Piedivilla” (dove il narratore è nato), un giovane cuore batteva al ritmo di una vita semplice e naturale. Era l’età tenera di quattro anni quando il mondo si aprì davanti a lui come un libro ancora da scrivere. Eppure, nonostante la giovane età, i ricordi si sono fatti strada attraverso il velo del tempo, nitidi e vibranti come il suono di una campana che annuncia una gioia imminente.

Quella giornata calda, avvolta da un’aria satura di profumi familiari, rimane incisa nella memoria come un dipinto prezioso. Sul balcone di un vecchio edificio al primo piano, il piccolo era in attesa del ritorno di qualcuno, cullato dalle note di una melodia lontana. Era il richiamo di Claudio Villa, una voce che diffondeva la prorpia melodia da una casa vicina.

E poi, come un fulmine che squarcia il cielo sereno, il rombo caratteristico di una Vespa grigia tagliò l’aria. Era suo padre, tornato dal lavoro per il pranzo, con il cuore gonfio d’affetto e il motore pulsante di vita. Il bambino gridò di gioia, annunciando l’arrivo del genitore con la stessa  emozione di un araldo che annuncia la vittoria: “mamma! babbo è arrivato puoi buttare la pasta”.

Era un momento di pura magia, quando il padre sollevò il figlio e lo fece salire sulla sua fedele compagna di viaggio, la Vespa grigia. Quel momento, imprigionato nell’eternità dei ricordi, diventò un simbolo di amore e di connessione, un legame indissolubile tra un uomo e il suo piccolo compagno di avventure.

Con il passare degli anni, quella Vespa divenne più di un semplice mezzo di trasporto. Era un’icona di affetto, un ricordo tangibile di giorni felici e di risate condivise. Per il giovane narratore, quella Vespa era anche suo padre, un riflesso dei valori e dell’amore che lo aveva plasmato fin dalla più tenera età, come quando il mezzo veniva adoperato per andare alla stazione ferroviaria di Pontedera, sulle due ruote salivavano in tre: il padre la madre ed il piccolo tra i due genitori.

il nostro lettore testualmente: “…Di corsa scendevo i gradini della scala e correvo incontro a mio padre, quel giorno mi fece salire su quella vespa che sempre mi è rimasta nel cuore, era di colore grigio e mio padre mi diceva che andava più veloce delle altre perché era nuova, su mia richiesta la feci di nuovo mettere in moto, non era rumore era musica per le mie orecchie. Solo dopo ho capito il motivo di tanto affetto verso quel mezzo che oggi è diventato storia, alla Vespa era legato l’affetto per mio padre quella Vespa era anche mio padre.”

E così, anche se il tempo ha segnato il suo volto sul paesaggio e sulle strade che un tempo erano percorse con leggerezza, quel legame rimane intatto, come una costellazione luminosa. Ogni tanto, il narratore ritorna a quei luoghi che hanno visto crescere la sua felicità, portando con sé il ricordo di un amore senza tempo e di una Vespa grigia che ha scolpito il suo cuore per sempre. Fonte: un lettore, testo riscritto da Vtrend

Ultime Notizie

Muore mamma di due bimbi, dramma a Pisa

La drammatica notizia si è diffusa rapidamente sui social, dove ora dopo ora si moltiplicano i messaggi di cordoglio. E’ venuto a mancare Annarica Elba,...

Salvati due cuccioli di capriolo senza mamma a Palaia

La storia a lieto fine nel comune di Palaia.  I volontari dell’Associazione Amici Animali 4 Zampe, che dal 2014 gestisce il Parco Canile "La Valle...

Guida senza patente e rifiuta l’esame tossicologico, denunciato dai Carabinieri di Volterra 

Territorio della Compagnia di Volterra: guida senza aver mai conseguito la patente e rifiuta di sottoporsi ad esame tossicologico. E' stato denunciato dai Carabinieri. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia...

Macelloni scrive ai candidati Sindaci PD della Valdera

Il Sindaco di Peccioli Renzo Macelloni ha scritto una lettera aperta ai candidati sindaci del PD della Valdera: Barbara Cionini (Capannoli), Matteo Franconi (Pontedera)...

Escrementi di topi e sporco, i Nas chiudono un locale nel Pisano

E' stato contestato il mantenimento in pessime condizioni igienico sanitarie del locale cucina e del deposito alimenti. In un comune del comprensorio della Compagnia di Pisa, i Carabinieri...

Santa Ubaldesca Taccini, la processione in Arno: serata magica a Calcinaia [VIDEO]

Sulle acque dell’Arno prospicienti Piazza Indipendenza è stato rievocato il trasporto delle reliquie della Santa e l’effige di Ubaldesca ha solcato il fiume prima...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Malore in strada a Pontedera: Andrea muore a 36 anni

Il malore fatale sul Ponte Napoleonico a Pontedera: rianimato, è morto in ospedale. PONTEDERA - Andrea Miotti, di 36 anni, è deceduto a causa di...

E’ morto Dj Franchino

Si è spenta per sempre la leggenda Franchino. E' morto a 71 anni Dj Franchino, pseudonimo di Francesco Principato. Lo annunciano la famiglia e gli...

Miss Mamma Italiana XXXI: premiata una mamma di San Giuliano Terme

Durante le selezioni per la nuova edizione del concorso della Te.Ma Spettacoli di Paolo Teti, la 47enne Michela Melai di San Giuliano Terme ha...

Botte da orbi nei pressi della stazione a Pontedera

PONTEDERA. Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio nella zona della stazione.  Una lite violenta si è verificata nel tardo pomeriggio di domenica 19 maggio in...

Parcheggia l’auto in via Emilia a Pisa e la trova distrutta

PISA. L'appello della donna: "Se qualcuno avesse visto o sentito qualcosa mi può contattare". Quando è andata a prendere l’auto di sua figlia, regolarmente parcheggiata in...

“Pontedera città delle culture: Villaggio delle radici”, ecco il programma del festival

Nel Giardino Suor Ilaria Meoli del Villaggio Piaggio, sabato 25 maggio si terrà l'evento "Pontedera città delle culture: Villaggio delle Radici". "Pontedera Città delle Culture:...