23.9 C
Pisa
martedì 27 Luglio 2021

Grillaia, Pd: “Si limitino i conferimenti e si proceda a messa in sicurezza”

Il Pd Pisa interviene sulla questione della disarcica di Chianni. Clamorosa svolta, i dem: “Vogliamo lavorare a soluzioni possibili”

“Come Partito Democratico della Provincia di Pisa vogliamo ribadire la nostra posizione, che rimane quella che ha ispirato posizioni e dichiarazioni dei nostri consiglieri regionali nella passata legislatura, volta a sospendere il percorso autorizzativo avviato e realizzare percorsi di messa in sicurezza che evitino o riducano al minimo l’apporto di nuovi rifiuti, dando corpo agli intenti previsti nel protocollo firmato nel 2014 tra comuni, provincia di Pisa e regione- fanno sapere i dem-. Oggi l’avanzamento del percorso burocratico di autorizzazione, dei diritti acquisiti dal privato coinvolto e dei limiti imposti dalle norme all’intervento dei soggetti pubblici, a partire dalla Regione, ci lascia comunque uno spazio pur complesso di intervento”.

“È lo spazio della politica quello che rivendichiamo, per rimanere coerenti ai nostri principi e lavorare a soluzioni possibili. Rimane centrale, in aggiunta e in coerenza a questo, l’impegno già assunto dalla giunta regionale di avviare e concludere rapidamente una pianificazione ambientale che sia coerente con la promozione di un sistema di economia circolare, di gestione integrata dei rifiuti, di equilibrio dei territori nel conferimento dei rifiuti secondo il principio di prossimità”.

Il Pd Pisa avanza le richieste: “Per la questione Grillaia chiediamo alla Regione di prevedere la messa in sicurezza, se non la chiusura immediata della discarica, un percorso temporalmente definito in cui tale chiusura deve essere realizzata, almeno una riduzione dei quantitativi di rifiuti autorizzati e possibilmente il superamento dell’amianto tra i materiali conferibili anche prevedendo, se necessario e compatibile con normativa vigente, l’utilizzo di risorse pubbliche finalizzate alla riduzione tendenziale dei conferimenti dei rifiuti. Si tratterebbe di una presa in carico responsabile e coerente a tutte le politiche (ambientali, economiche, sociali) contenute nel programma di mandato”.

“Chiediamo altresì ai soggetti privati di fare la loro parte, consapevoli dei legittimi interessi acquisiti ma dentro un quadro di regole che spetta al pubblico definire. Anche soggetti pubblici del territorio possono diventare parte attiva in questo percorso. Un percorso che veda protagonisti attivi, accanto alla regione, gli enti locali dei territori da sempre coinvolti.
Siamo convinti che con il contributo di tutti possiamo provare a dare risposte credibili e realizzabili e tutelare la salute e la vocazione turistica e produttiva del comparto vitivinicolo di queste bellissime colline”, concludono dal Pd.

Ultime Notizie

Marina di Pisa: revocato il divieto di balneazione, riapre il tratto di spiaggia

MARINA DI PISA. Era stato imposto il divieto di balneazione, per la zona di via Tullio Crosio, incrocio Piazza Viviani, al termine di via...

Continua la rassegna ”Itaca”, Venerdì il terzo appuntamento al Teatro di via Verdi

Venerdì 30 luglio alle 19:00 al Teatro di Via Verdi di Vicopisano, nell'ambito della rassegna culturale Itaca, verrà presentato il libro di Massimiliano Razzano, ''Ascoltare il...

Pronto Soccorso: non si fanno tamponi

Forse qualcuno non l'ha ancora capito: al pronto soccorso i tamponi non si fanno. L'Azienda USL Toscana nord ovest lancia l'appello.In nessun Pronto Soccorso si...

Il Comune introduce nuovi aiuti per le famiglie in difficoltà a causa della pandemia

MONTOPOLI. Il Comune ha deciso di implementare il sostegno introdotto dal Governo, per chi si trova in difficoltà a causa della pandemia di Covid-19. "La...

La famiglia granata si allarga ancora, 2 nuovi giocatori in arrivo

PONTEDERA. Due nuovi arrivi in casa granata, si tratta di due giovani classe 2001. Una nuova punta e un nuovo portiere in arrivo nella...

Raccapricciante, si smaltisce a cielo aperto a due passi dal centro di Pontedera

PONTEDERA. Sembra che l’indecoroso smaltimento di rifiuti in luoghi non autorizzati anche di grosso volume non ci abbandoni, un’altra segnalazione giunge a VTrend da...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Sport e associazionismo in lutto, Santa Maria a Monte piange Rossano Lazzerini

SANTA MARIA A MONTE. Se ne è andato a 67 anni a causa di un male incurabile, Rossano Lazzerini.  Originario di San Giovanni alla Vena,...