17.1 C
Pisa
giovedì 29 Febbraio 2024

Due studentesse del liceo Pesenti di Cascina vincono la “Borsa di Studio Sara Taddei”

La Borsa di Studio è stata istituita più di venti anni fa in memoria di Sara Taddei, studentessa scomparsa in un tragico incidente stradale nel 1997. Il padre Marco “uno stimolo a tutti i ragazzi, perché chi vince lo fa anche grazie ai compagni di classe”.

Francesca Magozzi e Margherita Benedetta Anna D’Arpa, entrambe in 2ª C del liceo linguistico ‘Pesenti’, si sono aggiudicate la ‘Borsa di Studio Sara Taddei’, istituita più di venti anni fa dalla famiglia di Sara, bravissima studentessa del ‘Pesenti’ scomparsa in un tragico incidente stradale nel 1997. Un premio in denaro che vuole costituire uno stimolo per gli studenti che iniziano il loro percorso di studi liceale all’istituto cascinese: il riconoscimento viene infatti assegnato ai due studenti o studentesse delle classi seconde che al termine del percorso della scuola media inferiore, nel primo quadrimestre e nello scrutinio della classe prima dell’anno scolastico precedente, abbiano ottenuto la più alta media dei voti. Alla cerimonia di premiazione, svoltasi nella sala del consiglio comunale, erano presenti i genitori di Sara, Marco e Dania, la sorella, il sindaco Michelangelo Betti, l’assessora Francesca Mori, la dirigente scolastica del ‘Pesenti’ Ivana Carmen Katy Savino e il vicepreside Fernando Mellea, che all’epoca della tragedia era uno degli insegnanti di Sara.

“Per il terzo anno consecutivo – ha detto il sindaco Betti – ospitiamo questa cerimonia nella sala del consiglio comunale, una scelta fatta perché questo non è solo il parlamentino di Cascina ma anche la sala dei cittadini. A fianco degli appuntamenti istituzionali, cerchiamo di utilizzare questa sala anche per iniziative diverse, dando la possibilità ai ragazzi di conoscere questi ambienti. Mi congratulo con le due studentesse che hanno ottenuto le due borse di studio in memoria di Sara Taddei. Marco Taddei ha ringraziato il sindaco per l’ospitalità, ricordando poi i motivi che hanno spinto la famiglia a istituire una borsa di studio indirizzata agli studenti più meritevoli. “Si tratta di un piccolo riconoscimento che diamo volentieri ai più meritevoli, come stimolo per cercare di migliorarsi sempre – ha spiegato Taddei –. Ma è anche uno stimolo a tutti gli altri ragazzi, perché chi vince lo fa anche grazie ai compagni di classe: ricordatevi che con la volontà si riesce ad arrivare dove non si penserebbe”.

La dirigente scolastica del ‘Pesenti’ ha quindi illustrato i criteri di partecipazione alla ‘Borsa di Studio Sara Taddei’. “Ogni anno ricordiamo Sara con questa bellissima iniziativa da parte della famiglia – ha aggiunto Ivana Carmen Katy Savino –. Un riconoscimento economico che potrete sfruttare per un corso di formazione in più o per un viaggio di istruzione. Quest’anno il premio va a due ragazze del liceo linguistico con corso di studio cinese: per me è fonte di orgoglio perché il corso è nato sette anni fa e quest’anno è uscito cinese come seconda prova scritta. Non ci fermiamo mai sullo studio della lingua cinese”.

Ultime Notizie

Roffia: spegne 88 candeline, tanti auguri Padre Albino!

SAN MINIATO. Padre Albino Domenico de Giobbi compie 88 anni. L’Associazione Culturale I Festaioli di Roffia (che si impegna per mantenere attiva la frazione del comune...

Cantiere edile irregolare, ottocento euro di multa nel volterrano

I Carabinieri della Compagnia di Volterra e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Pisa hanno eseguito una verifica congiunta all’interno di un cantiere edile nel territorio...

Spunta fuori dal bosco di notte, nell’auto uno scalpello

Al termine delle operazioni di rito, è scattata la denuncia per porto di oggetto atto ad offendere. I Carabinieri della Compagnia di Volterra, nel corso di...

Neonato portato via dall’ospedale a Pisa, continuano le ricerche 

PISA. Il padre è stato rintracciato. Proseguono le indagini dei Carabinieri per ritrovare il bimbo e la madre. Un neonato è stato portato via dall’ospedale Santa...

Internet libero e gratuito: in arrivo punti Wi-Fi a Pontedera, ecco dove 

PONTEDERA. Arrivano i punti Wi-Fi di libero accesso a Pontedera, ci si potrà connettere gratis e a gran velocità. Un passo avanti molto importante per...

29 febbraio, il giorno più raro del calendario per i malati rari

Le malattie rare sono tali perché pochi, per ciascuna patologia, sono i casi riconosciuti nel mondo. L'obiettivo è sensibilizzare istituzioni e cittadinanza sul faticoso...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Si è fermato il grande cuore di Maurizio, lutto in provincia di Pisa

CASTELFRANCO DI SOTTO. La sua prematura scomparsa ha gettato nel dolore e nello sconforto familiari, amici e conoscenti. E' venuto a mancare Maurizio Campo, storico...

Torna il Mercato dei Lungarni a Pisa: straordinario evento sotto il cielo pisano, ecco quando

Il lungarno di Pisa si prepara a ospitare nuovamente l'appuntamento imperdibile con il Mercato Lungarno, un'iniziativa promossa da Anva Confesercenti Pisa e destinata a...

Dodicenni scomparsi da Ponte a Egola: cosa è accaduto

SAN MINIATO. L’appello per ritrovarli è rimbalzato in tutta la provincia di Pisa grazie al tam tam sui social. Due minorenni – una ragazzina e...

Cascina: spegne 100 candeline, tanti auguri Nina!

La signora Nina è arrivata a Cascina negli ultimi anni. Ha compiuto 100 anni la signora Nina. Ha festeggiato il meraviglioso traguardo in un clima di...

Tosco Romagnola chiusa in località Arnaccio

CASCINA. Sul posto sono presenti le squadre Anas e le Forze dell’ordine. La SS67 Bis "Tosco Romagnola" è temporaneamente chiusa al traffico, in entrambe le direzioni,...

Muore storico imprenditore pontederese

PONTEDERA. Lutto nel mondo dell’imprenditoria. Lutto nel mondo dell’imprenditoria della Valdera. E’ venuto a mancare ieri, all’età di 94 anni, Sergio Bianchi, fondatore dell’omonima ditta...