7.9 C
Pisa
mercoledì 24 Aprile 2024

Cosa cambia da oggi? Ecco riassunte tutte le misure del nuovo Dpcm

09:40

In vigore da mezzanotte le misure anti-covid contenuto nel nuovo Dpcm firmato ieri dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. 

I provvedimenti contenuti nel decreto resteranno in vigore fino al 24 novembre. Rivediamo nel dettaglio quelle che sono le nuove misure e tutte le novità che ci aspettano a partire da oggi: 

Una delle novità più rilevanti riguarda bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie. I locali infatti dovranno chiudere al pubblico a partire dalle ore 18. Dalle 5 alle 18 il servizio al pubblico è consentito, ma solo se allo stesso tavolo sederanno quattro persone (a meno che non si tratti di conviventi). Dopo le ore 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico, ma saranno comunque permesse le consegne a domicilio. L’asporto sarà invece permesso fino alle ore 24, con il divieto però di consumazione sul posto o nelle immediate vicinanze, in modo da evitare assembramenti. Per quanto riguarda invece la ristorazione negli alberghi e nelle altre strutture ricettive, il servizio resta consentito senza vincoli d’orario.

Nuove restrizioni anche per palestre e piscine, che da oggi resteranno chiuse. “Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza” – afferma il nuovo Dpcm. L’attività sportiva e motoria potrà essere svolta “all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati”, sempre nel rispetto delle norme di distanziamento e senza assembramenti. Chiusi anche gli impianti nei comprensori sciistici, che per ora possono essere utilizzati solo dagli atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, dal Cip o dalle rispettive federazioni. “Gli impianti sono aperti agli sciatori amatoriali solo subordinatamente all’adozione di apposite linee guida Regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio” – si legge ancora.

Stop anche per sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò. Saracinesche abbassate anche per cinema, teatri e sale da concerto. Chiusi anche centri culturali, centri sociali e centri ricreativi, oltre a parchi tematici e di divertimento. 

 

Resteranno invece aperti al pubblico, seppur nel rispetto dei protocolli di sicurezza, musei e negozi. Si dovrà tenere conto delle dimensioni dei luoghi e dei flussi di visitatori, in modo da garantire il rispetto delle distanze ed evitare qualsiasi assembramento. Per i negozi gli ingressi avverranno in modo dilazionato e con il divieto di sostare all’interno dei locali più del tempo necessario all’acquisto dei beni. 

Incrementata del 75% la didattica a distanza per gli istituti superiori, che vedranno modulato ulteriormente anche la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga prima delle 9. Per quanto invece riguarda il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia, l’attività continua a svolgersi in presenza.

Vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose: oltre a confermare il divieto di organizzare feste, già contenuto nel precedente Dpcm del governo, con le nuove misure in vigore da oggi si sospendono anche i ricevimenti e le cerimonie civili e religiose, prima consentiti con il limite di 30 partecipanti. Stop anche a sagre, fiere ed eventi analoghi. Vietati anche i cortei: si potranno solo svolgere delle manifestazioni statiche, nel rispetto delle regole anti-contagio.

Insieme a queste nuove misure, il governo ha aggiunto al Dpcm una serie di raccomandazioni ai cittadini. Per prima cosa quella di non ricevere in casa propria persone diverse dai conviventi. Nell’ultimo Dpcm le autorità raccomandavano di invitare un massimo di sei persone: ora si chiede ai cittadini, per una maggior tutela, di evitare gli incontri nelle abitazioni private “salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza”. Si “raccomanda fortemente” anche di “non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità, per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”. Rimane quindi consentito lo spostamento tra le Regioni, ma genericamente il governo raccomanda di limitare i propri spostamenti a quelli strettamente necessari.

 

Ultime Notizie

Saldi estivi in Toscana, ecco quando inizieranno

Come sempre, gli esercenti sono obbligati ad esporre in modo chiaro sia il prezzo della merce prima dei saldi sia quello scontato. I saldi estivi...

Asllani, da Buti all’Inter: è Campione d’Italia!

Straordinari successi per un ragazzo che viene dalla provincia di Pisa, che non si è montato la testa ed è rimasto semplice, con i piedi ben...

Silvia Rocchi: lo sviluppo economico a Capannoli e Santo Pietro

Proseguono gli incontri del Capannoli-Santo Pietro Lab: il settimo dal titolo "Lo sviluppo economico: politiche a favore di Capannoli e Santo Pietro" Lo scorso 18...

Controllo straordinario della Polizia a Pisa: identificazioni, denunce e sequestro di stupefacenti

Durante un servizio straordinario di controllo del territorio nelle zone più soggette a criminalità, la Polizia di Stato ha effettuato diverse  identificazioni, denunce e...

Incontro a Capannoli: “La mente, il corpo”; riflessioni su proposta di Legge sui disturbi alimentari

A Capannoli si è tenuto un incontro tra l'amministrazione comunale e la dottoressa Zambito per esplorare la complessa tematica dei disturbi alimentari. A Capannoli, recentemente...

Sorpreso in auto a Pisa con un coltello e un manganello, denunciato

I Carabinieri della Compagnia di Pisa proseguono con i controlli, deferendo in stato di libertà tre persone. I Carabinieri della Compagnia di Pisa, nell’ambito di...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Viabilità e sosta: ecco tutte le modifiche durante i Vespa World Days

PONTEDERA.  L'ingresso al Vespa Village è libero e tutte le iniziative legate all'evento sono gratuite e di libero accesso. I Vespa World Days rappresentano la...

Giulia e Gianluca, un giro in Vespa a Pontedera e via a sposarsi! 

I due appassionati della Vespa hanno raggiunto Pontedera e quindi il raduno mondiale un giorno prima del loro matrimonio. La Vespa non è solo un mezzo...

Pista ciclabile di Capannoli, Bacherotti: “Cecchini faccia luce sul progetto”

L'interpellanza del consigliere comunale della maggioranza e segretario del Pd di Capannoli contro la sindaca Arianna Cecchini in merito alla nuova pista ciclabile del...

Muore a 25 anni in un incidente: lascia una bimba, lutto a Pisa 

L'incidente stradale si è verificato nella mattinata di ieri, lunedì 22 aprile. Un incidente stradale mortale si è verificato nella mattinata di ieri, lunedì 22...

L’ultimo saluto a Mattia: folla, dolore e lacrime a San Romano [VIDEO] 

SAN MINIATO. Un dolore che strazia il cuore, che toglie il respiro. Compagni di squadra, dirigenti, amici e conoscenti: nessuno è voluto mancare all'ultimo saluto di...

Vespa World Days: ecco come cambia la viabilità a Pontedera

Una quattro giorni di eventi, dal 18 al 21 aprile, che coinvolge Pontedera (dove Vespa è nata ed è prodotta ininterrottamente dal 1946) e...