14.9 C
Pisa
sabato 15 Giugno 2024
17:59
LIVE! In continuo aggiornamento

Arno, opere idrauliche: a San Donato messo in sicurezza argine sinistro

17:59

Sono terminati i lavori a  tutela dell’argine sinistro del fiume Arno a San Donato nel comune di San Miniato (PI).

L’intervento rientra nell’ambito delle attività previste dal Documento Operativo per la Difesa del Suolo ed è stato finanziato dalla Regione Toscana per un importo complessivo di 500mila euro. Le opere riguardano il tratto immediatamente a valle del ponte della SP44 che collega l’abitato di San Donato con quello di Santa Croce sull’Arno, nel comune di San Miniato. Da tempo questa parte di argine era interessato da un dissesto innescato dall’azione erosiva delle acque  a valle del ponte.

I lavori, che hanno impegnato la struttura tecnica del Settore Genio Civile Valdarno inferiore di Pisa, a partire dalla progettazione sino alla direzione lavori, sono partiti a giugno 2023 e sono terminati a fine settembre.

“Stiamo proseguendo nell’impegno assunto per una politica organica ed efficace per la difesa del suolo in Toscana. La conclusione di questi interventi molto attesi dal territorio – ha detto l’assessora all’ambiente  e alla difesa del suolo Monia Monni-  sottolinea bene come la messa in sicurezza idraulica dell’Arno e di tutti i nostri fiumi sia una priorità di questa Regione. Investire in mitigazione del rischio idraulico ed idrogeologico, significa investire sulla sicurezza dei nostri cittadini, delle attività e del territorio stesso. Ai fondi regionali che mettiamo con il Dods, si sommano le ingenti risorse stanziate dal Pnrr. Sono interventi necessari, che ci aiutano a sostenere la lotta ai cambiamenti climatici e a rendere i nostri territori più resilienti”.

L’intervento di sistemazione ha riguardato il ripristino dei luoghi interessati dal dissesto, mediante il consolidamento di sponda con lo scopo di costituire una barriera di terreno resistente all’azione erosiva della corrente fluviale che in quel tratto può essere turbolento a causa della presenza del ponte e delle sue strutture in alveo. E’ poi stato ricostruito il profilo morfologico della scarpata interessata dal dissesto con il riporto dei necessari volumi di terra reperiti all’interno dell’area di cantiere. E’ stato previsto inoltre il rivestimento in pietrame a protezione della scarpata ricostruita e la messa in opera di biostuoia alla quale ha fatto seguito la semina, in modo da garantire un opportuna protezione anti erosiva fino alla ricostituzione di una copertura vegetale stabile.

“Si sono finalmente conclusi i lavori di ripristino della frana dell’argine dell’Arno a San Donato, in prossimità del ponte che divide i comuni di San Miniato e Santa Croce, un lavoro che mette in sicurezza una porzione importante della riva sinistra dell’Arno – dichiara il sindaco di San Miniato Simone Giglioli -. Questo intervento è stato più volte oggetto di attenzioni e sollecitazioni da parte dei cittadini, della Consulta di San Donato e dell’amministrazione. L’opera avrebbe dovuto svolgersi nel 2018 ma il lavoro non è mai partito. In questi anni c’è stato un lavoro di sollecitazione e confronto continuo col Genio civile affinché l’intervento avesse compimento, nel timore che il fenomeno di erosione dell’argine potesse compromettere la sicurezza della frazione. Adesso ci avviamo verso la stagione piovosa ed è importante che i lavori si siano conclusi”.

Ultime Notizie

Pedone investito da una moto a Vecchiano: grave un 48enne

L’incidente nel pomeriggio, lo schianto violento: il ferito, di 48 anni, è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso di Cisanello. VECCHIANO – L’incidente...

Estate BiblioRagazzi Gronchi a Pontedera: nuovo programma di letture Hula Hoop all’aria aperta

Il ciclo di lettura all’aria aperta, arrivato alla quinta edizione, comincerà il prossimo 20 giugno: dalla biblioteca Gronchi ai parchi cittadini fino alle frazioni...

11Lune Peccioli illumina l’estate: tra musica dal vivo, scrittura e comicità, anche i big di Sanremo

Torna l’appuntamento con 11Lune a Peccioli: ecco il programma delle serate da venerdì 21 giugno a mercoledì 31 luglio. PECCIOLI – Per il ventesimo anno...

Nuovi bus sulle strade del bacino pisano

9 Iveco a metano di 18 metri per il servizio urbano in città, 3 diesel da 9 metri per San Miniato, Larderello e hinterland....

Luminara San Ranieri, il 16 giugno a Pisa: info e programma per centro e Lungarni

Il 16 giugno prossimo torna la Luminara di San Ranieri a Pisa: tutto quello che c’è da sapere su attrazioni, programma, orari e misure...

Medici di famiglia: novità a Pisa, ecco quale

Medici di famiglia: a Pisa fine incarico per Pietro Dell'Omodarme. L'Azienda USL Toscana nord ovest informa che dal 1° luglio prossimo il dottor Pietro...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Deltaplano precipitato a San Miniato: le vittime della Valdera, ecco chi erano

Le vittime del tragico incidente avvenuto questa mattina all'avio superficie Tuscany Flight a San Miniato sono due uomini residenti in Valdera. Paolo Fagiolini (59 anni)...

Precipita un deltaplano, due morti a San Miniato

La tragedia si è consumata nella mattinata di oggi, domenica 9 giugno. Tragedia nella mattinata di oggi (domenica 9 giugno) all'avio-superficie Tuscany Flight in via...

Trovata morta a 40 anni: lascia un bimbo, lutto a Santa Croce 

La tragedia si è consumata nella mattinata di ieri, mercoledì 5 giugno.  Il corpo di Stefania Vene, 40 anni, è stato trovato senza vita nella sua...

Giacomo se n’è andato, Capannoli lo piange

Se n'è andato Giacomo, il "gigante buono" come affettuosamente lo definisce sua sorella Marzia. Con lui se ne va un altro pezzo di Capannoli,...

Pontedera va al ballottaggio, Franconi in testa su Bagnoli

Elezioni 2024, si ripeterà il duello di cinque anni fa: Franconi-Bagnoli. Nessun candidato ha superato il 50% dei voti. Si andrà al ballottaggio domenica...

Matteo Arcenni è il nuovo sindaco di Terricciola

Matteo Arcenni è stato eletto sindaco del Comune di Terricciola: le dichiarazioni a VTrend.it. TERRICCIOLA - Le elezioni amministrative dell’8-9 giugno hanno dato il seguente...