14.9 C
Pisa
giovedì 22 Febbraio 2024

Al Teatro Verdi Pisa ricorda le foibe. L’intervento del sindaco Conti

Il primo cittadino: “Diffondere la conoscenza è un dovere e l’impegno delle istituzioni dev’essere pieno e non formale, per costruire una memoria condivisa e una coscienza civile in ogni cittadino, precondizioni per un mondo di pace e di democrazia”.

Si è svolto ieri mattina, 10 febbraio, l’incontro al Teatro Verdi in occasione del Giorno del Ricordo, organizzato dal Comune di Pisa insieme a Prefettura di Pisa, Provincia di Pisa e Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia – Comitato di Pisa. Un appuntamento che rientra all’interno della giornata di celebrazione, istituita con  legge 92 del 2004 dal Parlamento italiano, per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra.

Alla mattinata, presentata e coordinata dall’assessore alla cultura Filippo Bedini, hanno preso parte gli alunni delle scuole medie cittadine, che hanno partecipato con letture di poesie e testimonianze, oltre al contributo musicale del Coro della scuola Fibonacci. Alla presenza delle autorità cittadine, sono intervenuti, il Prefetto di Pisa Maria Luisa D’Alessandro, il Sindaco Michele Conti, il Presidente della Provincia Massimiliano Angori e il Presidente dell’associazione ANVGD Pisa Clelia Kolman. A seguire si è tenuto il momento di approfondimento “Dalle foibe all’esordio – Il martirio degli italiani e la storia del confine orientale” con lo scrittore e filosofo Stefano Zecchi e il giornalista triestino Fausto Biloslavo.

Di seguito l’intervento integrale del Sindaco di Pisa Michele Conti:

«Alle Autorità, agli ospiti, ai ragazzi e alle ragazze delle scuole di Pisa, ai colleghi consiglieri comunali presenti, alla cittadinanza tutta, rivolgo il mio saluto ringraziandovi per la partecipazione a questa iniziativa, voluta dall’Amministrazione comunale nel Giorno del Ricordo, per celebrare la ricorrenza sancita da una legge dello Stato, la numero 92 del 2004. 

Una legge tardiva ma necessaria, perché permise di colmare una grave lacuna del nostro Paese, quella di aver confinato all’interno delle comunità che avevano subìto il lungo dramma delle foibe e il successivo esodo, senza che la narrazione di quelle vicende fosse inserita a pieno titolo nel dibattito pubblico come patrimonio nazionale. La questione delle “foibe”, cioè delle stragi avvenute al confine orientale d’Italia tra il 1943 e il 1945, è rimasta per molto tempo un tabù per la politica, per l’opinione pubblica e anche per la storiografia: una vicenda terribile e “scabrosa” sulla quale è stato difficile esprimersi o scrivere, per volontà o per interessata indifferenza. Un lungo e colpevole silenzio, a cui solo recentemente si è rimediato.

Il Parlamento Italiano, con la legge del 30 marzo 2004, ha restituito dignità alle istituzioni e alle persone coinvolte istituendo il Giorno del Ricordo per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale. Da allora lo Stato e le sue articolazioni sul territorio, insieme all’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, puntellano di iniziative, sempre crescenti ogni 10 febbraio. Anche noi a Pisa abbiamo dato, in questi anni, il nostro contributo. Ricordo in particolare un segno tangibile che rimarrà nella nostra città, l’intitolazione di uno spazio cittadino a Norma Cossetto, per onorarne la memoria e ricordare, insieme a lei tutte le donne che hanno dovuto subire violenze, torture e sofferenze di ogni tipo in quegli anni terribili.

Fu Concetto Marchesi, accademico e padre costituente, che proprio a Pisa insegnò al Liceo, si sposò e fu consigliere comunale nel 1908 e 1909, a proporre il conferimento della laurea ad honorem a Norma Cossetto presso l’Università di Padova. Era il 1949, uno dei pochi fulgidi esempi di riconoscimento prima del lungo oblio. Oggi, a 20 anni dall’istituzione del Giorno del Ricordo, il Parlamento ha compiuto un altro fondamentale passo della lunga marcia verso la verità e la restituzione della dignità a tante famiglie: in questi giorni la Camera ha approvato, senza nessun voto contrario, il progetto di legge che contiene misure per promuovere la “conoscenza della tragedia delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata nelle giovani generazioni”. Un provvedimento doveroso per colmare una lacuna conclamata: nei libri di storia il dramma delle foibe non c’era.

Tra Venezia Giulia, Quarnaro e Dalmazia, secondo alcune fonti le vittime italiane furono oltre 10 mila. 350 mila, invece, i giuliani e i dalmati che dovettero abbandonare le proprie terre d’origine, annesse alla Jugoslavia lasciandosi alle spalle dolore e morte, nella drammatica e assoluta incertezza del proprio futuro e di quello delle loro famiglie. Non c’è niente di più triste e doloroso del dovere abbandonare la propria Terra quella dei Padri, che sarebbe stata dei figli. Trovarono rifugio, non senza difficoltà, in molte provincie italiane. Anche Pisa, molti anni fa, ha accolto una comunità di istriani, giuliani e dalmati che hanno ripreso qui il cammino della loro vita interrotto brutalmente dalle violenze perpetrate nel confine orientale. Gli interventi in programma chiariranno bene i contorni della vicenda del confine orientale. Diffonderne la conoscenza è un dovere e l’impegno delle istituzioni dev’essere pieno e non formale, per costruire una memoria condivisa e una coscienza civile in ogni cittadino, precondizioni per un mondo di pace e di democrazia».

Nel pomeriggio sono seguite le deposizioni di corone d’alloro e mazzi di fiori al cippo “Martiri delle foibe” a Marina di Pisa (in via Milazzo 55), alla rotatoria “Martiri delle foibe” a Porta a Lucca e alla rotatoria “Norma Cossetto”.

Ultime Notizie

Marco Pezzati, morto a 31 anni in un incidente: aveva giocato a Ponsacco 

Lutto nel calcio toscano: Pezzati è morto in un tragico incidente stradale. È morto, a causa di un incidente stradale nel catanzarese (in Calabria), a...

Marica Guerrini candidata Sindaco a Palaia

PALAIA. Guerrini ha ricoperto il ruolo di assessora nelle ultime due legislature nella Giunta guidata da Gherardini. Un’affollata assemblea tenutasi ieri sera a Forcoli ha...

Amianto in due capannoni a Volterra, area sottoposta a sequestro

Il comunicato stampa relativo all'attività operativa eseguita  dai militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Volterra in materia di polizia ambientale. I finanzieri del Comando Provinciale di...

La mostra d’arte di Rita Bindi a Pontedera

Inaugurazione della mostra d’arte "Soffice eleganza ed impressioni liberate" a cura di Rita Bindi. Domenica 25 febbraio sarà inaugurata presso il Mandarino Café a Pontedera...

Il Questore di Pisa incontra le associazioni dei migranti

PISA. Questo incontro ha dato avvio ad una rinnovata collaborazione tra la Questura e le associazioni dei migranti. Nel pomeriggio di martedì 20 febbraio, presso...

Vanno avanti a Marina di Pisa i lavori di rinforzo delle scogliere

Rinforzo delle scogliere, sopralluogo di Giani a Marina di Pisa.  Vanno avanti a Marina di Pisa i lavori di "ricarico delle scogliere emerse" disposti in...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore schiacciato dall’albero che stava tagliando a Ponsacco

PONSACCO. La tragedia si è consumata nella mattinata di oggi, venerdì 16 febbraio. Tragedia poco prima delle 10 di questa mattina, venerdì 16 febbraio, in...

Crespina: spegne 100 candeline, tanti auguri Ginetta!

Un giorno speciale per la signora Ginetta Cerretini. Ha compiuto 100 anni Ginetta Cerretini. La signora Ginetta ha festeggiato il meraviglioso traguardo in un clima di...

Precipitano da otto metri a Fornacette, gravi due operai di 29 e 32 anni

CALCINAIA. Il grave incidente si è verificato nella mattinata di oggi, lunedì 19 febbraio, nella zona industriale di Fornacette. Questa mattina, lunedì 19 febbraio, due...

Colto da malore mentre è al volante, si schianta contro un palo

L'incidente stradale si è verificato nella mattinata di ieri, domenica 18 febbraio. Un incidente stradale si è verificato ieri mattina, domenica 18 febbraio, in via Roma...

Con Ricky Le Roy Pontedera balla, countdown per il “Carnaval”

Arriva il Pontedera Carnaval, 10 ore di musica e divertimento. Pontedera Carnaval, una giornata da passare in maschera tra musica e divertimento. L'appuntamento è per sabato...

Precipitano dal tetto di un capannone a Fornacette

CALCINAIA. Il grave incidente si è verificato nella mattinata di oggi, lunedì 19 febbraio, nella zona industriale di Fornacette. Due persone sono rimaste ferite questa...