28.9 C
Pisa
mercoledì 23 Giugno 2021

Ultimi ritocchi prima del taglio del nastro del “Laboratorio Peccioli”

PECCIOLI. Arrivano i primi giudizi dell’amministrazione comunale e degli addetti ai lavori sullo spazio espositivo del borgo pisano alla Biennale di Venezia 2021. 

Sono già più di 7.000 le persone accreditate in soli tre giorni di preapertura (500 giornalisti esteri), 5.000 i biglietti già venduti online (25% all’estero). Questi sono soltanto alcuni dei numeri della mostra internazionale di architettura di Venezia che domani, venerdì 21 maggio, vedrà il taglio del nastro ufficiale, alla presenza del ministro della Cultura Dario Franceschini, del Padiglione Italia, curato da Alessandro Melis.

Lo spazio espositivo all’interno del quale troverà ampio spazio il “Laboratorio Peccioli”, con video, plastici, grafiche, disegni e installazioni che raccontano l’esempio di resilienza della comunità pecciolese. E aperto, dal 22 maggio al 21 novembre, a un pubblico internazionale.
“Fino a ora avevamo visto ogni singolo dettaglio del ‘Laboratorio Peccioli’ soltanto in maniera virtuale e progettuale, trovarselo di fronte realizzato è sicuramente una bella sensazione – ha detto il sindaco Renzo Macelloni, arrivato il 19 maggio a Venezia -. Il primo impatto è positivo, ci sono da definire gli ultimi dettagli, ma il fatto di essere qui è un dato, un risultato importante. Sicuramente siamo all’altezza di questa mostra che si sta dimostrando, già dai numeri di questi primi giorni, un evento simbolo di ripartenza. E in questo nuovo inizio dopo la pandemia, Peccioli c’è. E ci sarà anche nei prossimi mesi”.

I media e gli addetti ai lavori stanno ammirando e commentando, dunque, tutto il lavoro che Comune di Peccioli, Belvedere Spa e Fondazione Peccioliper hanno unito in una squadra di artisti, tecnici, professionisti e aziende, quasi interamente del territorio, per mostrare un’immagine insolita ma al passo dei tempi e in grado di sostenere il “peso” di essere parte di un contesto di architettura mondiale. “L’aspetto che personalmente mi ha emozionato di più e, dalle primissime impressioni, sembra catturare l’attenzione degli addetti ai lavori, è sicuramente il video in presa diretta dalla discarica di Legoli – spiega la vicesindaca Anna Dainelli -. Uno schermo che prende praticamente una parete intera, qualcosa che si nota anche per le immagini e i suoni, apparentemente insoliti se consideriamo il contesto nel quale viene proiettato, ma sicuramente di grande impatto. Abbiamo trovato la zona espositiva già molto vivace, ma rispetto a un mese fa, quando siamo venuti per l’ultima volta a Venezia, anche la città sembra vivere un lento ma deciso risveglio”.

I tre giorni di vernice prima dell’apertura al pubblico si concluderanno domani, venerdì 21 maggio, con il taglio del nastro del Padiglione Italia, e dunque anche del ‘Laboratorio Peccioli’, fissato per le 16. Il Padiglione Italia, curato da Alessandro Melis, pone al centro il cambiamento climatico, attraverso una riflessione sulla resilienza delle comunità, con la presentazione di una serie di sezioni e le diverse specifiche risposte. Per Hashim Sarkis, architetto libanese e curatore della diciassettesima edizione della Biennale, ‘la pandemia passerà, ma se non saranno risolte le sue cause – cambiamento climatico, disuguaglianze sociali, emigrazione di massa, profonda polarizzazione politica in Europa, e negli Usa, la necessità di creare piattaforme di riconciliazione – non potremmo andare avanti’.

Ultime Notizie

Al Teatro Era in scena Luca Zingaretti

PONTEDERA. Domenica 27 giugno, alle 21:30, Luca Zingaretti inaugura la III edizione del FestiValdera, intitolata Poco più che persone, con la prima nazionale del...

Torna la Mostra Mercato dell’Antiquariato a Bientina

BIENTINA. La Mostra Mercato dell’Antiquariato riprenderà regolarmente in Piazza dei Borghi a partire dall’edizione di Giugno 2021.Come sempre, la rassegna si svolgerà ogni quarta...

Servizio Civile, terminata la formazione specifica sui progetti “Info Salute Toscana Nord Ovest” e “Informa Elba”

È terminata nei giorni scorsi la formazione specifica per gli operatori di servizio civile universale Anpas Toscana impegnati sui progetti “Info salute Toscana nord...

Ancora un incidente in FiPiLi, coda in aumento in direzione mare

Calda la temperatura ed ancora una volta calda la strada di grande comunicazione. Ancora un incidente sta creando seri problemi alla circolazione degli automobilisti in...

Vicopisano, modifiche della viabilità tra viale Diaz e via Fermi

VICOPISANO. Da oggi in vigore, le modifiche alla viabilità tra Viale Diaz e il ponticello all'intersezione con Via Fermi.In seguito alle verifiche tecniche, effettuate...

Passa da Pisa il Giro d’Italia del Volontariato, con i colori della Croce Rossa

PISA. È passato questa mattina da Pisa il “Giro d’Italia del Volontariato”. Il tour, partito da Torino e composto da sette ciclisti, proseguirà fino a...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...