Terricciola SiCura punta il dito sull'amministrazione comunale: così non va

TERRICCIOLA. Il seguente comunicato giunge dal gruppo Terricciola SiCura, che ammonisce per l'ennesima volta il cattivo sviluppo e sicurezza dei cittadini sul territorio. 

"Sono molteplici le questioni irrisolte e le problematiche che attanagliano il Comune di Terricciola, e sembra che l’amministrazione non sia in grado di risolverle. - esordiscono così Matteo Arcenni, Elena Baldini Orlandini, Sauro Colombini e Matteo Leggerini - A 30 giorni dalla chiusura dell’Unione Parco Alta Valdera sono evidenti le prime criticità dovute alla mancata programmazione sul riassorbimento delle funzioni associate. Criticità che in alcuni casi rischiano di creare problemi di sicurezza per i cittadini, vista la carenza nell’organico della Polizia Municipale (un solo addetto per un comune di oltre 4.500 abitanti e con estensione di più di 43 kmq) o problemi per lo sviluppo del territorio comunale considerata le criticità dell’ufficio Tecnico settore Edilizia Privata. Per questo motivo abbiamo presentato un’interrogazione per chiedere al sindaco come intende gestire questa situazione disastrosa. 

 

"Inoltre, - continua il gruppo Terricciola SiCura - nonostante avessimo denunciato più volte i disservizi di Enel in Via A. Costa a Selvatelle, ad oggi, tali disservizi continuano a ripetersi e molte famiglie periodicamente rimangono senza energia elettrica. Il problema è che le linee ed i cavi della luce sono ormai obsoleti e rovinati, e ciò porta in presenza di situazioni meteo avverse, a vedere il disservizio ripresentarsi. Attraverso un’interpellanza abbiamo sollecitato l’amministrazione comunale ad intervenire e intraprendere un’azione nei confronti di Enel per assicurare che sia completamente rifatta la linea elettrica in via Costa al fine di garantire alle famiglie residenti la fine di questi costanti e rilevanti disagi."

 

 

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It