17 C
Pisa
sabato 15 Maggio 2021

Spettacolo: sostegni agli artisti, Pisa riparte con due iniziative

PISAAndrea Magini coordinatore regionale di AssoArtisti Toscana si ritiene soddisfatto.

Il coordinatore regionale di Asso Artisti Toscana Andrea Magini esprime grande soddisfazione per il pregevole lavoro svolto a Pisa dall’Assessore Magnani in sostegno degli artisti locali con la realizzazione di un’area attrezzata per gli spettacoli al Giardino Scotto da destinare agli artisti locali con una rassegna estiva , e la creazione del contest “2020 anno sospeso” due iniziative che sono in linea con le proposte di Assoartisti a livello regionale e Nazionale che chiedeva a gran voce sostegni agli artisti , e che denotano grande sensibilità al mondo dei lavoratori dello spettacolo fermo ormai da mesi, iniziative che speriamo siano replicate in tanti altri comuni .

C’è ancora molto da fare , le regole sulla ripartenza sono quanto mai poco chiare e rendono difficile per i professionisti dello spettacolo lo svolgimento della propria attività ,ecco perché auspichiamo che il comune di Pisa si esprima su quanto previsto dall’articolo 8 dell’allegato 9 al DPCM ripartenza che prevede il divieto di consumare cibi e bevande durante le attività di spettacolo , una regola a nostro avviso completamente sbagliata , infatti pur comprendendo che l’emergenza covid richieda grandi attenzioni non ci spieghiamo quali rischi in più possa portare agli avventori di un ristorante, che già sono adeguatamente distanziati dalle regole vigenti, il veder allietata la propria cena da uno spettacolo , la regola in questione è attualmente soggetta a mille interpretazioni che di fatto pongono il lavoratore dello spettacolo e l’organizzatore di fronte a rischi di sanzioni importante, ecco perchè abbiamo richiesto a livello nazionale e regionale la riforma di tale articolo o, in seconda istanza che le istituzioni locali si esprimano rendendo permissiva, almeno per i locali che hanno già una regolamentazione in tal senso (Ristoranti, bar locali etc etc ) al fine di dare più possibilità di lavoro agli artisti che sono già in grande difficoltà.

Il settore dello spettacolo sviluppa da solo il 16 per cento del Pil in Italia , creando un indotto importante che non è solo legato alla pura attività dell’evento ma che si estende al di fuori della stessa portando guadagno alle attività locali , proprio per questo come AssoArtisti abbiamo lanciato il progetto Artist Cash Back ,sposato dal comune di Pisa, che prevede ,per chi acquista il biglietto di ingresso alla rassegna estiva del Giardino Scotto un ritorno del costo dello stesso sotto forma di sconti da spendere nelle attività locali .

Insomma la stereotipata frase “Con la cultura non si mangia” è quanto mai fuori contesta, la cultura e il mondo dello spettacolo sono parte integrante del volano economico e ,se gli viene data la possibilità, possono dare il loro contributo a questa fase di ripartenza ,servono solo regole chiare e altre iniziative come questa del comune di Pisa.

Ultime Notizie

Valdera e Pisa, i nuovi contagi per comune

COVID-19. Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 15 maggio, sono 123.In Valdera si registrano 9 casi, così suddivisi: Capannoli 1,...

Una galleria virtuale per un gemellaggio reale

CALCINAIA. L’Europa non è un concetto astratto, ma una straordinaria opportunità per mettere in contatto culture diverse, per confrontare differenti tradizioni, per scoprire nuovi...

Vaccini: dalle ore 16 di oggi agende aperte per 1970 e 1971

TOSCANA. Dalle ore 16 di oggi, sabato 15 maggio, si aprono le agende per la prenotazione vaccini anche per i nati nel 1970 e...

Cup 2.0: in due giorni oltre 200 prenotazioni online

L'avvio, anche nell'ambito territoriale pisano, del nuovo Centro unico di prenotazione (Cup) 2.0 si è svolto senza particolari criticità.Già dal primo giorno, giovedì 13...

Fornacette, una tesi di laurea per raccontare la metodologia dell’Flab

FORNACETTE. Una tesi di laurea per raccontare la metodologia ed il lavoro dei professionisti dell’FLAB al centro sportivo di Fornacette.La presenterà Alessandro Riva, 21...

Pontedera, “Cimiteri in balia del degrado e dell’incuria”

PONTEDERA. Fratelli d'Italia torna a sottolineare le problematiche dei cimiteri comunali.Per il consigliere comunale Matteo Bagnoli e gli esponenti di FdI, Matteo Arcenni, Giuseppe...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...