17.4 C
Pisa
sabato 23 Ottobre 2021

Storia di una donatrice di sangue che non ha eguali

CALCINAIA. Domenica prossima, il 14 Giugno, si celebrerà la Giornata Mondiale del Donatore di sangue. Un appuntamento importante che è doveroso sottolineare come del resto fanno le tre associazioni di donatori presenti sul nostro territorio ovvero il Gruppo Fratres Calcinaia, la Fratres Fornacette e Avis Fornacette.

 

Saranno le tre associazioni a ricordare che a partire da Lunedì 15 Giugno i donatori abituali di sangue e plasma avranno diritto a test sierologici gratuiti come disposto dall’assessorato alla salute della Regione Toscana.
Un bel riconoscimento, un premio per chi, anche nel corso dell’emergenza epidemiologica, ha continuato a donare.
Per questo motivo l’amministrazione comunale e le tre associazioni intendono ringraziare, in vista di questa speciale giornata, tutti i donatori che in questi mesi di emergenza sanitaria, dovuta al Covid-19,  con grande senso di responsabilità, hanno superato la paura e hanno teso il loro braccio garantendo le scorte di sangue a quanti ne avevano bisogno.
Sono stati infatti tanti i donatori che nonostante la difficoltà del momento hanno effettuato la donazione presso il Centro Trasfusionale di Pontedera e sono stati altrettanti coloro che lo sono diventati per la prima volta, in particolare giovani.

Dietro ad ogni donatore c’è sempre una storia fatta di persone e situazioni, che lo ha portato a donare.
E qui ne vogliamo raccontare una molto particolare che ci è arrivata dal Gruppo Fratres di Calcinaia e che riguarda una nostra giovane concittadina e donatrice, Sandra Celoni, iscritta all’associazione Fratres di Calcinaia che nel 2015, all’età di venti anni, ha iniziato a donare e ha coinvolto altre persone a farlo.
Senza saper della particolarità della giornata, Sandra ha prenotato il 14 Giugno per effettuare la sua 13esima donazione (così tante donazioni in poco tempo perché dona sangue e plasma regolarmente), ma non ci andrà da sola.
Domenica mattina si recherà al Centro Trasfusionale di Pontedera con sua sorella Camilla ed insieme doneranno il plasma, con loro ci sarà anche il suo ragazzo Eros che donerà il sangue, ma non solo, ci saranno anche suo padre Mauro e sua madre Teresa che ha convinto ad effettuare la donazione differita (la donazione differita è un tipo di donazione in uso da qualche anno in Italia, che prevede, per un potenziale aspirante donatore, una valutazione preliminare di tipo anamnestica, clinica e diagnostica di laboratorio, per stabilirne l’effettiva idoneità alla donazione) per diventare donatori.

Sandra a iniziato a donare grazie alla nonna Roberta che è stata una donatrice molto attiva e una dei fondatori del Gruppo Fratres di Pontedera (50 anni fa).
La nonna, da quando era piccola, le ha sempre raccontato di quante persone si rivolgevano a lei e all’associazione per chiedere se qualcuno poteva donare il sangue, magari di un particolare gruppo sanguigno, per un parente o un amico che in quel momento necessitava di trasfusioni per poterlo aiutare a vivere e stare meglio. 

E cosi in Sandra è cresciuto il desiderio di rendersi utile al prossimo e appena ha potuto ha iniziato a donare…e la prima volta che l’ha fatto ha convinto il suo ragazzo a farlo insieme a lei.
In questi anni non si è limitata solo a donare ma ha coinvolto anche alcuni amici che si allenavano con lei alla Canottieri Cavallini (Sandra è stata un grande campionessa di canottaggio prima di ricoprire il ruolo di allenatrice) e sono diventati donatori a loro volta.
L’anno scorso ha coinvolto la sorella Camilla che, la settimana successiva al compimento del suo 18esimo compleanno, ha fatto la sua prima donazione.
In questi anni ha cercato molte volte di convincere i suoi genitori ed ora è contenta di esserci riuscita. In particolar modo il padre “Sarò sicuramente l’orgoglio di Nonna Roberta – dichiara Sandra – neppure lei in tutti questi anni è mai riuscita a convincere mio babbo a effettuare una donazione. Invito chi non ha mai provato a farsi avanti, magari sfruttando anche l’occasione di questa Giornata Mondiale. Donare è un atto d’amore gratuito e dovrebbe essere anche un dovere morale” conclude Sandra.

Sempre in vista della Giornata Mondiale del Donatore di Domenica 14 Giugno ci preme diffondere anche attraverso i canali istituzionali l’appello dell’associazione Fratres Calcinaia a donare sangue proprio in questo periodo, visto che l’estate è la stagione in cui si registra una maggiore richiesta.
Il Gruppo Fratres ricorda che lo possono fare tutti coloro che hanno un peso superiore ai 50 kg sono in buona salute e hanno un’età compresa tra i 18 e i 60 anni. E’ infine anche utilissimo sottolineare che donare in questo periodo è sicuro, poiché i centri trasfusionali hanno messo in atto misure di sicurezza idonee per tutelare i donatori. E per questo è indispensabile prenotare la donazione contattando l’associazione di appartenenza o il centro trasfusionale.

Ultime Notizie

Cascina Terme Lari, Terreni su perdita assessora: “ci sarà un impoverimento di contenuti e punti di vista”

Sulla questione ritiro deleghe all'Assessora Bosco (leggi), siamo tornati a parlarne con il sindaco del comune di Cascina Terme Lari, Terreni, in occasione dell'inaugurazione...

L’orientamento per il lavoro giovanile passa da Calcinaia

Nuovo progetto per l'orientamento e l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Così riporta una nota resa pubblica sul portale comunale.Da sempre, - riporta...

Furto: Alfa Giulietta torna al suo…”Romeo”

L’auto rubata torna al suo proprietario. Ecco cosa è successoVenerdì 21 ottobre, ore 10.45 avviene il ritrovamento da parte di una pattuglia della Polizia...

“Colpo fallito”: ‘furbetto’ identificato dai poliziotti

L’ uomo è stato identificato dai poliziotti e ha deciso di pagare quanto dovuto. Ecco cosa è successo. Ore 19.45 di venerdì 21 ottobre, le forze...

“Discarica Grillaia: la Regione chiarisca di chi sono le responsabilità”

Nel corso della mattinata di oggi 23 ottobre nel giardino pubblico di Terricciola si è tenuta un'assemblea pubblica, al centro del dibattito la controversa...

Santa Maria a Monte: il sipario si alza lo spettacolo inizia al Teatro di Bo’, il cartellone

DIRE FARE BACIARE Festival di Teatro Contro-Corrente 2021/2022 a Santa Maria a Monte “Si (ri) apra il sipario!”: Il Teatro di Bo’ riprende il suo cammino...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Ucciso da un malore improvviso noto imprenditore

La tragedia si è consumata ieri, intorno a mezzogiorno. L’uomo si è sentito male mentre si trovava nel capanno di caccia.Un cacciatore di 72...

Si getta dalla finestra e muore

È morta sul colpo, niente da fare per la donna che domenica scorsa si è lasciata cadere dalla finestra della sua abitazione.La tragedia si...

Minuti di alta tensione, scoppia la lite in pieno centro a Pontedera

Alta tensione nel pomeriggio di ieri in centro a Pontedera tra un gruppo di persone.PONTEDERA. La lite è scoppiata dopo le 18, in corso...

Pontedera: il Lotti piange la dottoressa scomparsa

"L'Azienda USL Toscana nord ovest esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa della dottoressa Gianna Gambaccini", con queste parole si apre il comunicato...

Pisa in lutto, se ne va Gianna Gambaccini

L'Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Pisa se ne è andata nella notte.  Gianna Gambaccini, che aveva compiuto 49 anni lo scorso 3 ottobre, è...

Ponte a Calcinaia, quando riapre? Il sindaco Alderigi risponde

Arrivare a Pontedera sembra essere diventata un'impresa. Disagi ancora derivanti dalla chiusura del Ponte a Calcinaia.  L'incidente avvenuto ieri alle porte di Pontedera (clicca qui...