Creactivity, oltre 500 studenti connessi per progettare il futuro di mobilità, moda e tecnologia

PONTEDERA. Stiamo imparando a fare i conti con il Covid-19 e in queste giornate parlare di didattica a distanza, crisi e necessarie rivoluzioni del mercato del lavoro è ormai all'ordine del giorno. 

Proprio in quest'ottica è cominciata ieri, e durerà fino al 27 novembre (giorno in cui si terranno le premiazioni dei progetti migliori), Creactivity, un workshop che si svolge a Pontedera e per la prima volta tutto online. La nuova edizione, completamente digitale, si intitola non a caso “Re-connection. Didattica emergente e non didattica di emergenza” e prefigura un nuovo inizio. Sono oltre 500 gli studenti connessi, da 20 istituti superiori di tutta la Toscana, per assistere agli speech di esperti in ambito di design, moda, comunicazione, biorobotica e alta tecnologia. Tra gli speaker il designer Denis Santachiara (ISIA Firenze), Alberto Mazzoni (Istituto Superiore Sant'Anna di Pisa), Josef Kallo (Ricerca Aerospaziale DLR Germania), Matteo Minà (docente Istituto Modartech e giornalista MF), Sharon Greenberg (MOFET Institute Israele), Biagio Cisotti (Productor designer e Art director). I seminari si svolgeranno online. 

Gli studenti avranno una settimana di tempo per lavorare a progetti innovativi nelle tre aree di Design, Moda, Tecnologia, con tutoraggio via web da parte dei relatori. Le premiazioni si terranno poi venerdì 27 novembre, sempre in formato digitale. Per ogni area saranno individuati due vincitori. In palio ci sono una borsa di studio area Fashion/Comunicazione erogata dall’Istituto Modartech ed un premio in pubblicazioni e abbonamenti a cura di ISIA Firenze.

 

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It