Il mercato pronto a ripartire, le parole di Del Sarto e Luppichini

PONTEDERA. “Se la Toscana, come sembra quasi scontato, domenica tornerà nella zona arancione anche i mercati riapriranno con tutte le tipologie commerciali e non solo alimentari e fiori come previsto per le zone rosse. A questo punto grazie alla collaborazione con le amministrazioni comunali di Pisa e Pontedera, tutti i banchi apriranno proprio domenica”.

Sono il presidente Anva provinciale Roberto Luppichini ed il responsabile Toscana Nord Claudio Del Sarto ad annunciare lo svolgimento di mercati domenicali sia a Pisa che a Pontedera nell’ipotesi più che probabile del passaggio in zona arancione della Toscana. “Per quanto riguarda il mercato pisano di via Paparelli e quello in San Martino – spiegano Luppichini e Del Sarto – dobbiamo ringraziare l’assessore Paolo Pesciatini per aver accolto le nostre richieste mettendosi subito a disposizione. Una dimostrazione da parte di Pesciatini di vicinanza e comprensione delle problematiche che stanno vivendo gli ambulanti, vicinanza che ci dimostrerà anche confermando gli altri mercati domenicali nel mese di dicembre che sono già previsti. In questo fine settimana la decisione è stata quella di non svolgere il mercato nel tradizionale giornata di sabato, ma recuperalo con il posticipo a domenica. Nel caso la Toscana non sia più zona rossa, saranno presenti tutte le merceologie. In caso contrario, che riteniamo molto improbabile, avremo solo i banchi di alimentari e piante. Nell’ipotesi che tutti auspichiamo – aggiungono i due dirigenti del sindacato ambulanti di Confesercenti Toscana Nord – sarà il primo mercato al completo a disposizione dello shopping natalizio”.

Misericordia 2 - dentro articolo

Anche a Pontedera Anva e Comune hanno trovato un accordo in favore degli ambulanti. “Ancora una volta è stata fondamentale la collaborazione tra noi e l’amministrazione comunale. Il sindaco Matteo Franconi ed il vicesindaco Alessandro Puccinelli già al momento del nostro incontro in occasione della protesta messa in campo dalla nostra associazione – concludono Roberto Luppichini e Claudio Del Sarto -, avevano garantito un loro impegno appena i mercati fossero ripartiti. Promessa mantenuta, e di questo li ringraziamo, con la decisione si svolgere tre mercati straordinari con tutte le tipologie commerciali nelle domeniche 6, 13 e 20 dicembre. Ovviamente anche in questo caso con il passaggio in zona arancione”.

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It