11 C
Pisa
sabato 27 Novembre 2021

Ponsacco, “una vergognosa gestione dei rifiuti”: i cittadini insorgono sul web

Geofor raccoglie anche i sacchi “non ufficiali” e scatta la protesta: richiesto l’intervento della sindaca Brogi. Qui i dettagli

PONSACCO.  Per garantire una maggiore attenzione all’ambiente e un miglior contenimento dei rifiuti indifferenziati, poco più di un mese fa, Geofor aveva annunciato che, a partire dal giorno 4 ottobre, avrebbe ritirato soltanto i sacchi “ufficiali” precedentemente consegnati agli utenti mentre avrebbe lasciato al suolo tutti gli altri, contrassegnati da un adesivo di “non conformità”.

Tuttavia, come segnalano indignati alcuni cittadini di Ponsacco su uno dei gruppi del paese, tutto questo non si è verificato dal momento che Geofor avrebbe continuato a prelevare anche i sacchi neri “non ufficiali”.

Se gli animi (e le tastiere!) erano già abbastanza bollenti, l’apice della contestazione è arrivato pochi giorni fa, il 9 novembre, quando, ignorando le indicazioni del Comune di Ponsacco che ribadiva sui canali ufficiali le stesse modalità di raccolta, richiedendo anche la massima collaborazione a tutti i cittadini, Geofor sembra abbia ritirato anche i sacchi neri “non ufficiali”: un gesto imperdonabile per la maggior parte, che ha acceso una vibrante discussione sui social!

La popolazione si dice adesso divisa a metà tra chi, nel massimo rispetto delle regole, utilizza solo i sacchi ufficiali, e chi, un po’ più “furbetto”, rimane affezionato ai sacchi neri comuni, evidentemente incentivato da una raccolta meno fiscale rispetto a quanto era stato annunciato.

Al centro della protesta ci sono soprattutto le ridotte dimensioni dei sacchi ufficiali, troppo piccoli per coprire lo smaltimento rifiuti di una settimana (come invece dovrebbe essere). Per rispettare la corretta modalità di raccolta, ogni utente dovrebbe quindi acquistare altri sacchi conformi in modo autonomo dal Comune, a una cifra che, oltretutto, sembra non ancora precisata: è quindi evidente come non si riesca più a sopportare che i ‘furbetti del sacco non ufficiale’ continuino ad aggirare le regole di smaltimento, totalmente indisturbati, risparmiando anche un bel po’di soldi.

Troppi cittadini dicono di sentirsi ormai presi in giro da questa “vergognosa gestione dei rifiuti” (così si legge sui social)  e chiedono a gran voce l’intervento della sindaca Brogi per risolvere il problema: la minaccia è quella di “tornare tutti ai sacchi neri non ufficiali” se i provvedimenti non saranno presi quanto prima.  M.C.

Ultime Notizie

Corpo Guardie di Città per i bisognosi: donazioni e aiuti solidali

Le persone in condizione di povertà aumentano drasticamente, soprattutto in periodo di pandemia. Gli aiuti concreti e solidali del Corpo Guardie di Città a...

Pontedera, l’ecomostro diventerà una scuola: tempi stretti ma avanti con i lavori

L’ecomostoro diventerà una scuola nuova, moderna e sicura. Il sindaco Franconi aggiorna sull’andamento dei lavori Lo ha annunciato il  sindaco di Pontedera, Matteo Franconi, su...

A Pontedera la celebrazione della Virgo Fidelis e il XXXIV Premio Fellini

La tradizionale celebrazione della Virgo Fidelis, patrona dei carabineri, e la consegna del premio Fellini, quest'anno dedicato a Polizia e alle figure attive nell'emergenza...

Giornata nazionale del Parkinson: oltre 700 i pazienti del “Lotti” di Pontedera

Domani si celebra la “Giornata nazionale del Parkinson” e la neurologia di Pontedera conta ben oltre 700 pazienti: interventi mirati multidisciplinari per combattere una...

Toscana, è boom di vaccini dopo le nuove restrizioni

Le nuove restrizioni per i non vaccinati, imposte proprio ieri dal governo, hanno determinato il boom di prime e terze dosi. Qui le parole...

Scomparso da Pisa: “Non è rientrato in Belgio”

I parenti erano arrivati per riportarlo a casa ma l’uomo sembra scomparso, volontariamente. PISA. Lo ha reso noto l’associazione “Penelope Toscana Odv” con un annuncio...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Tragedia a Capannoli: muore a 27 anni, lascia un bimbo piccolo

CAPANNOLI. Il giovane 27enne Mattia De Santi lascia la famiglia e un figlio piccolo. Inutili i soccorsi.  Il giovane 27enne non viveva in paese da un...

Scontro mortale auto-furgone: perde la vita padre di 32 anni

MONTESCUDAIO. Incidente mortale in provincia di Pisa. Diversi feriti trasportati in ospedale.  Ieri sera, poco prima delle 20 nel Comune di Montescudaio, in Via dei...

Incidente a Ponsacco, un’auto si ribalta

Sul posto ambulanza e polizia municipale. Traffico in tilt. PONSACCO. Spaventoso scontro tra due veicoli, un'auto si ribalta e rimane al centro della carreggiata. Gravi ripercussioni...

I cinghiali gli attraversano improvvisamente la strada, paura in Valdera

Se i lupi non si avvicinano più di tanto alle abitazioni (leggi) come capitato sulle colline di Palaia e San Miniato, la situazione è...

Travolto da un’auto, sfonda il parabrezza: finisce in ospedale

L'uomo è stato centrato in pieno da un'auto. È successo ieri pomeriggio intorno alle 17:30. L’incidente si è verificato a La Capannina, frazione del comune...

Ucciso da una grave malattia a 56 anni

Massimiliano Bottari, 56 anni, operaio della Piaggio, è morto in seguito a una grave malattia. L’uomo lascia la moglie e due figli piccoli, un maschio...