Peccioli intitola uno spazio in memoria di Domenico Gabriele, bambino ucciso dalla 'ndrangheta

PECCIOLI. E’ in programma per sabato prossimo alle ore 11.30 la cerimonia di intitolazione dello spazio Domenico Gabriele in via De Chirico a Peccioli.

L’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Scuola secondaria di primo grado ha promosso un progetto sulla legalità per sensibilizzare i giovani studenti sulla criminalità organizzata e in particolare sui minori che sono stati innocenti vittime della criminalità. A conclusione del sopradetto progetto è stato deciso di intitolare uno spazio pubblico alla memoria di Domenico Gabriele, un bambino ucciso dalla ‘ndrangheta per errore nel 2009 durante una partita di calcetto a nord di Crotone; obiettivo dell’agguato era un esponente della mala locale ma oltre a lui rimasero ferite altre persone tra cui Domenico e suo padre.

Dopo un’attenta riflessione l’Amministrazione Comunale ha individuato come luogo da dedicare all’intitolazione di uno spazio in memoria di Domenico la nuova copertura progettata dall’archistar Mario Cucinella e situata in via De Chirico, porta d’accesso a Peccioli e alla Valdera e punto di approdo nella Peccioli “Bassa” in sempre maggiore espansione. 

Alla cerimonia di intitolazione presieduta dal sindaco Renzo Macelloni parteciperanno i ragazzi della Scuola secondaria di primo grado che accompagnati dalle insegnanti e dal Dirigente Scolastico Prof. Gianluca La Forgia presenteranno le conclusioni del “Percorso sulla Legalità”. Ospiti d’eccezione saranno l’architetto Mario Cucinella e i genitori di Domenico che arriveranno a Peccioli accompagnati da una delegazione proveniente da Crotone. In memoria del bambino i genitori Francesca e Giovanni girano l’Italia per incontrare ragazzi di ogni età, a partire da quelli della Scuola primaria per arrivare a quelli universitari perché credono che la loro testimonianza sia utile affinché tragedie come quella che ha colpito la loro famiglia non accadano più. E’ inoltre previsto l’intervento di Giovanni Callori del coordinamento provinciale di Pisa di Libera, associazione di promozione sociale presieduta da don Luigi Ciotti e nata con l’intento di sollecitare la società civile alla lotta alla criminalità organizzata, promuovere la cultura e l’educazione alla legalità democratica e valorizzare la memoria delle vittime. 

Appuntamento in via De Chirico, dove nel rispetto delle nuove norme antiCovid, la cerimonia rappresenterà, nel giorno del suo compleanno, un momento di sentito ricordo di Domenico che entrerà nella toponomastica pecciolese come esempio e impegno di un’intera comunità nella lotta contro le mafie.

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It