Peccioli, accordo tra Comune e Unipi per la sanificazione

PECCIOLI. L'Amministrazione Comunale di Peccioli ha stipulato un accordo di consulenza con il Prof. Angelo Baggiani dell’Università di Pisa e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, per l'adozione di misure da adottare per il contenimento del contagio da COVID-19. 

La Barberia Dentro Articolo 00

L’accordo stipulato è volto alla sanificazione degli ambienti di proprietà pubblica, edifici scolastici compresi, attraverso la stesura di un protocollo operativo volto alla pulizia e disinfezione delle unità di trattamento dell’aria ed impianti aeraulici.

Il processo di sanificazione sarà completato con interventi aggiuntivi come la nebulizzazione e atomizzazione di disinfettanti idonei, sulla base della tipologia dell’ambiente e dell’arredo presente nei locali posti a trattamento.

Nell’accordo redatto l’Amministrazione Comunale ha previsto anche la revisione di protocolli relativi alla ristorazione collettiva, dando così la possibilità ai ristoratori presenti sul territorio, per la sanificazione dei propri ambienti di lavoro, di usufruire delle linee guida e delle innovative e funzionali tecniche di disinfezione sopraddette sia per gli spazi interni dei propri locali che per quelli all’aperto. A tal proposito questa Amministrazione Comunale promuove una assemblea pubblica dal titolo: “RIPARTIAMO CON SICUREZZA, MA COME?”, il giorno mercoledì 20 maggio alle ore 21. All'incontro parteciperà anche il Prof Angelo Baggiani, Docente con cattedra Igiene Università di Pisa e U.O. Igiene Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana.

L’invito è rivolto principalmente a tutte le categorie lavorative interessate alle prossime aperture, così come ai genitori dei bambini coinvolti per una possibile apertura dei campi estivi.

Per partecipare all’assemblea è necessario prenotarsi nominalmente sul sito del Comune o sull’App “Sistema Peccioli” entro e non oltre martedì 19/5 alle ore 20.

In base al numero delle prenotazioni sarà comunicato il luogo che ospiterà l’assemblea nel rispetto delle disposizioni di sicurezza in termini di distanziamento sociale.

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It