Santa Maria a Monte celebra la Giornata della Memoria

SANTA MARIA A MONTE. Domani lunedì 27 Gennaio duplice appuntamento a Santa Maria a Monte per la celebrazione della Giornata della Memoria 2020. La data, fissata in tutta Europa il 27 Gennaio, celebra il ricordo del giorno nel quale, nel 1945, venne liberato il campo di sterminio di Auschwitz.
“Ogni anno – riporta un comunicato postato sulla pagina Facebook del Comune –  questo giorno serve a ricordare tutte le vittime dell’Olocausto, delle leggi razziali e di coloro che, a rischio della propria vita, hanno protetto i perseguitati ebrei”,- afferma il Sindaco Ilaria Parrella -.
Il primo spettacolo, inserito nel cartellone delle iniziative promosse dalla Regione Toscana, andrà in scena Domenica 26 Gennaio alle ore 17:00 al Teatro di Bò di Santa Maria a Monte lo spettacolo Disegna ciò che vedi, ispirato ai disegni di Helga Weissova, bambina che con le sue matite ha fotografato gli anni della shoah.
“In scena – aggiunge Franco Di Corcia jr, Direttore Artistico e Fondatore del Teatro di Bo’ – ci saranno più di 40 allievi dei Laboratori Teatrali del Teatro di Bo’ ai quali si aggiungerà il prezioso contributo degli studenti del progetto Narrativa in Scena  dell’Istituto Comprensivo: G. Carducci di Santa Maria a Monte”.

“Ringraziamo l’Amministrazione Comunale nelle persone del Sindaco Ilaria Parrella e dell’Assessore alle Politiche Scolastiche Manuela del Grande – si riporta nella nota comunale – per aver permesso anche quest’anno, con il supporto della Preside Elena Gabrielli, la realizzazione dello spettacolo: Disegna ciò che vedi che da ormai 15 anni è tappa fondamentale del percorso di Teatro e Memoria proposto alle Scuole in celebrazione del Giorno della Memoria ri-vestendosi ogni volta di nuove emozioni.”
“Lo spettacolo, – si scrive nel comunicato – dopo l’esordio aperto alla cittadinanza presso il Teatro Comunale, sarà replicato dai giovani attori Lunedì 27 Gennaio presso l’Auditorium dell’Istituto Comprensivo davanti al pubblico degli studenti di prima, seconda e terza media”.

“Ci sono storie – continua la nota comunale  – che costano fatica a raccontarle. Ognuno di noi ha una famiglia, un padre, una madre, dei nonni. I nonni che raccontano storie ai figli dei figli: storie divertenti, gli aneddoti della loro infanzia, le parole della loro gioventù. Nella famiglia di Helga si raccontavano i disegni.”
“Gli Allievi Attori della Compagnia Laboratorio del Teatro di Bo’ – conclude il comunicato – ci accompagneranno nella memoria di ciò che è stato, invitandoci a porre domande importanti, cercando risposte che forse non esistono, una riflessione affinché ci sia memoria della memoria”.
Biglietto Unico: Euro 6,00
Per info e prenotazioni: Segreteria Teatro – 3711272850 – info@teatrodibo.it

Menu