Piero can’t jump e Piero can’t beach: al via i due tornei.

Già da dopodomani, Venerdì 12 Luglio, avranno inizio i due tornei che si terranno al centro sportivo Bellaria Cappuccini, Pontedera.

Il Piero can’t jump sarà un torneo di basket che si ispira alla classica pallacanestro giocata però 3 contro 3, questo sport nasce negli anni 80 a New York nei playground e dal prossimo anno (2020) diventerà anche uno sport olimpionico. In questo torneo si sfideranno moltissime squadre, anche femminili. Il vincitore di questa competizione parteciperà a Riccione alle finali nazionali del FISB (Federazione Italiana Streetball).

Mentre il Piero can’t beach consisterà in un torneo di beach volley 4 vs 4 dove si sfideranno giocatori provenienti anche dalle categorie nazionali più alte di questo sport.

Quella che partirà venerdì sarà la quinta edizione di questi tornei, entrambi si svolgeranno in contemporanea e dureranno per 3 giorni (12-13-14 luglio), l’organizzazione è stata curata oltre che da Domiziano Lenzi (responsabile beach volley) e Matteo Ferretti (responsabile basket), anche dal Presidente GS Bellaria Cappuccini, Piero Vetturi che ha promesso per l’edizione del prossimo anno un secondo campo da beach volley e se sarà possibile anche un secondo campo da basket. L’amministrazione dal canto suo, dice l’assessore Mattia Belli, ha contribuito fornendo le tribune sulle quali sederanno i numerosi spettatori del Piero can’t jump dopo di che ha ringraziato tutti per il lavoro svolto, ringraziando anche Alice Paletta, consigliere comunale con delega all’associazionismo sportivo.

Category: Sport
Tags: , , , , , , ,
Menu