Marti – Il teatro che rampica sugli alberi: sabato 11 maggio alle ore 17 nel giardino storico di villa Majnoni Baldovinetti

E io non scenderó piú. Uno spettacolo arrampicato

«Quando sarai stanco di star lì cambierai idea!»
«Non cambierò mai idea»
«Ti farò vedere io, appena scendi»
«E io non scenderò più».
E mantenne la parola.

Un percorso dalla terra verso il cielo, dall’infanzia verso l’adolescenza, tra la realtà e la finzione per seguire con il naso all’insù le peripezie di Cosimo Piovasco di Rondò, Il barone rampante nato dalla fantasia di Italo Calvino. E io non scenderò più, liberamente tratto dal lavoro di Calvino, sarà proposto sabato 11 maggio alle ore 17 nel giardino storico di villa Majnoni Baldovinetti a Marti (via Mazzana, 1) dalla cantastorie Soledad Nicolazzi (che è anche la regista) e dall’acrobata Sara Molon, che reciteranno arrampicate appunto sugli alberi del giardino. E io non scenderò più parla ai ragazzini dell’amore per la libertà e per la scoperta della natura, dell’avventurosa ricerca di identità che c’è in ognuno, della voglia di crescere e al tempo stesso di restare bambini. Gli spettatori saranno coinvolti dalle attrici nello spettacolo. In scena, oltre ai personaggi, una fisarmonica e i burattini di legno. 

Lo spettacolo sarà preceduto da una merenda alle ore 16 offerta dall’Associazione. A seguire sarà possibile fermarsi per degustare la pizza con ingredienti biologici ed erbe di campo cotta nel forno a legna. Biglietto 10  € intero e 8 € ridotto (sotto i 15 anni). Info 335.533.7492 (Maria Pace)  e 338.400.3798 (Ella)

Domenica 12 maggio dalle 10 alle 16 le artiste propongono un laboratorio di teatro e acrobatica aerea con lo stesso tema dello spettacolo (per bambini di età 7-14) al costo di 25 € con pranzo al sacco.

Menu