Comuni della Valdera insieme all'ONU: uniti per la proibizione delle armi nucleari

VALDERA. I Comuni della Valdera uniti nella stessa direzione.

Oggi è un giornata storica: sono infatti passati 90 giorni dalla ratifica del Trattato da parte di cinquanta Stati delle Nazioni Unite e di conseguenza entra in vigore il Trattato Onu per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPNW).
Una norma fortemente voluta dalla società civile internazionale, riunita nella International Campaign to Abolish Nuclear Weapons (insignita per questi sforzi del Premio Nobel per la pace 2017). L’Italia tuttavia, non ha partecipato a nessuna delle fasi di approvazione e ratifica del Trattato.
I Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Crespina Lorenzana, Fauglia, Lajatico, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, Terricciola, Vicopisano e Tavola della Pace e della Cooperazione, hanno aderito alla Campagna “Italia Ripensaci”, promossa dalla Rete Italiana per il Disarmo, Campagna Senzatomica e Mayors For Peace, con una simbolica sottoscrizione del Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari. I Comuni della Valdera continueranno a sostenere la Campagna, affinché l’Italia ratifichi e percepisca le prescrizioni del Trattato.
Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It