9.8 C
Pisa
mercoledì 26 Gennaio 2022

Il ”Modello Peccioli” approda alla Biennale di Venezia: la soddisfazione di Macelloni

PECCIOLI. Il Modello Peccioli finisce nel padiglione Italia della Biennale di Venezia di architettura 2021, in programma a Maggio. 

A tal proposito Michele Vestri per Radio Cuore ha intervistato il sindaco del comune, Renzo Macelloni, e noi di VTrend.it riportiamo alcuni passaggi di queste dichiarazioni. 

“Ci hanno cercato e questo ci ha fatto particolarmente piacere.” – esordisce così Macelloni, a proposito della scelta del modello pecciolese come esempio di comunità resiliente del padiglione Italia a Venezia. Il filo conduttore sarà la crisi climatica, che ben si sposa con la storia di Peccioli dove un problema come quello dello smaltimento dei rifiuti si è trasformato in un’offerta di benessere e servizi per tutto il paese. La discarica di cui parliamo si trova nella frazione di Legoli e, con tanto di certificazione ambientale, è ben presto diventata catalizzatore di bellezza, un centro dove far cultura, un museo a cielo aperto in cui artisti internazionali mettono in mostra le proprie opere. 

“Dovendo affrontare il tema della resilienza, è stato individuato questo luogo. Il fatto di trasformare un cantiere come una discarica in un luogo dove lavorare bene, dove poter creare cultura ha sicuramente fatto la differenza ed è stato visto come un elemento di grande attrattività e dunque degno di rappresentare questa idea di resilienza. – afferma Macelloni – Per noi è un grande onore. Inconsapevolmente lavoriamo da anni a questa cosa, ovvero trasformare quello che può rappresentare un grande problema in una grande risorsa. Tutto ciò ci ha permesso di far crescere un paese, basti pensare al fatto che noi abbiamo un anfiteatro dentro una discarica.” Il primo cittadino ricorda poi come lo stesso Touring Club gli ha assegnato la bandiera arancione, partendo proprio dal fatto che c’è una discarica: “Il problema non è che ci sia ma come è gestita. Noi abbiamo fatto della gestione il nostro punto di forza e questo ci ha permesso di avere considerazione e risorse economiche”. Si può parlare dunque di una vera e propria creazione di un sistema virtuoso per il superamento delle crisi ambientali attraverso investimenti in arte, innovazioni tecnologiche e sostenibilità. Queste le tre strategie alla base del caso Peccioli. 

 

Infine a Macelloni è stato chiesto un pensiero riguardo la gestione di un’altra discarica della Valdera, quella di Chianni. “Io penso che ai cittadini dovremmo dire le cose come sono e fargli capire quali interventi sono volti al futuro miglioramento. L’impressione è che all’interno del dibattito, che in questi anni c’è stato a Chianni, ci siano tanti elementi di deviazione. Si è parlato poco di problemi e molto di più di aspetti teorici, mentre credo che ai cittadini vada fatta capire la differenza tra i ragionamenti ideologici e quelli di fatto. – conclude – L’unico consiglio che darei è quello di parlare un linguaggio chiaro e coerente, scontando anche qualche dissenso.”

©RIPRODUZIONE RISERVATA

L.C.

Ultime Notizie

Qualità aria a Pontedera, presentata mozione per conoscere la sua salute

Dopo le notizie giunte da Santa Croce Sull'Arno, dove per 5 volte è stata superata nei giorni scorsi il valore limite dell'aria del PM...

Vecchiano: quando a parlare della Memoria è la comunità

Quando a parlare della Memoria è la comunità: in arrivo le iniziative in occasione della ricorrenza del 27 gennaio a Vecchiano, di seguito il...

Ponsacco ricorda le vittime dell’Olocausto

L’Assessorato alla cultura, insieme all’associazione Talea Aps e l’A.N.P.I. sez. Ponsacco, ha pensato di ricordare le vittime dei lager nazisti attraverso una mostra fotografica...

Covid, sale il tasso dei positivi al 16,02%, 42 decessi e 10.535 nuovi contagi in Toscana

Coronavirus, 10.535 nuovi positivi, età media 36 anni. I decessi sono 42. Questi i dati accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle...

In corsia al Santa Chiara senza green pass: tirocinante no vax denunciata

Il medico di turno ha chiesto l’intervento della polizia. La tirocinante è stata identificata e denunciata. Alle ore 22:30 circa di lunedì scorso, 24 gennaio,...

Minaccia l’inquilino con la motosega: pisano denunciato, in casa aveva 3 fucili e 2 pistole

Ha minacciato un suo inquilino con la motosega, l'uomo è stato denunciato e le armi che possedeva (con regolare porto d'armi) sono state sequestrate...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore improvvisamente bidello dell’Itis di Pontedera

Lutto nel mondo della scuola: muore collaboratore molto conosciuto dell'Itis Marconi di Pontedera. PONTEDERA. Si è spento improvvisamente nelle scorse ore Stefano Grazzini, 56 anni,...

Uccisa da un malore improvviso in casa

Il dramma a Pisa, danna stroncata da un malore improvviso che non le ha lasciato scampo. La vittima è Lucia Franchini, 68 anni, volto noto...

Tragedia a Pisa: militare di 47 anni trovato morto

Trovato morto un militare di 47 anni nella struttura del Cisam di San Piero a Grado. Ipotesi suicidio. Tragedia al Centro Interforze Studi e Applicazioni...

Atti sessuali con 13enne: istruttore della Valdera arrestato

Pesante accusa nei confronti dell'uomo, un istruttore di 70 anni di un centro ippico della Valdera, che adesso si trova in carcere. Da settembre scorso...

Deceduta giovane barista di Ponsacco

Aveva solo 47 anni, volto conosciuto e sorridente, sempre disponibile al buon umore e professionalmente ineccepibile,  per questo Elisa era molto apprezzata dalla clientela. Ancora...

Sparito nel nulla: Matteo ancora non si trova, proseguono le ricerche

È avvolta nel mistero la scomparsa di Matteo Della Longa, svanito nel nulla nel pomeriggio di lunedì scorso. Da lunedì 17 gennaio non si hanno...