14.1 C
Pisa
mercoledì 12 Maggio 2021

Festa della Liberazione, le celebrazioni nel comune di Casciana Terme Lari

CASCIANA TERME LARI. Sarà un altro 25 aprile orfano di pubblico in piazza e di eventi ma il significato della ricorrenza resta intatto.

“In occasione della Festa della Liberazione ho voluto anche quest’anno, con la Giunta, deporre una corona di alloro ai Monumenti ai Caduti del territorio- dichiara il sindaco
Mirko Terreni-. Per il secondo anno consecutivo non è stato possibile svolgere le celebrazioni insieme alla cittadinanza e alle associazioni, tuttavia questo non ci ha impedito di ricordare un momento di straordinaria importanza per il nostro paese e di deporre un omaggio a nome di tutta la nostra Comunità in questi luoghi che sono sempre di più tasselli importanti della memoria collettiva. Anche quest’anno dunque abbiamo ritenuto doveroso per onorare chi ha dato la propria la vita per darci un futuro di pace, per la nostra libertà”.

“Il 25 aprile è il giorno in cui si celebra il riscatto morale del nostro paese: la Resistenza. Oggi è il giorno delle donne e degli uomini che hanno combattuto per liberare l’Italia dal fascismo e dal nazismo. Celebrare il 25 aprile significa celebrare la Libertà e quindi la nostra Costituzione: il patto fondativo della convivenza civile nel nostro paese figlio proprio di quella lotta di liberazione.

La Costituzione è infatti il frutto più prezioso lasciatoci da coloro che hanno combattuto per un’Italia democratica, contro chi aveva fatto della violenza, della discriminazione, del l’oppressione e della degradazione della persona umana il principale metodo di governo.

Ecco perché la Costituzione è figlia della Resistenza, ecco perché la nostra Costituzione è antifascista: al suo interno non solo si vieta la ricostituzione del regime fascista, ma soprattutto si riconoscono i diritti alle persone in quanto esseri umani attribuendo allo Stato il dovere prima di tutto di riconoscerli e poi di esserne garante attivo, con l’impegno costante a rimuovere quegli ostacoli che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana”.

“Festeggiare il 25 aprile significa questo, significa capire che i diritti di oggi sono il frutto del sacrificio, del sangue e delle sofferenze di ieri. Festeggiare il 25 aprile significa ricordare chi è morto o ha combattuto per donarci un futuro democratico, significa ricordare persone come la nostra concittadina Teresa Mattei, che ha fatto dell’articolo 3 della nostra Costituzione la più alta espressione dell’uguaglianza sostanziale, significa ricordare i Partigiani, come il nostro Nello Meini, detto Magno, che ha fatto la Resistenza e ha lottato per un’Italia libera dagli autoritarismi, per un’Italia democratica.
Il 25 aprile è questo: è festeggiare quello che è accaduto ieri, è monito ed esempio per vivere oggi e strumento per costruire un domani migliore all’insegna della pace e della giustizia. Buona Festa della Liberazione a tutte e a tutti!”, coclude il sindaco Mirko Terreni.

Ultime Notizie

Figliuolo: da lunedì 17 prenotazioni anche per i 40enni, anche in Toscana?

Francesco Figliuolo, Commissario per l'Emergenza, ha inviato alle Regioni una lettera per dare il via libera alle prenotazioni dal prossimo 17 maggio anche per...

Pontedera unisce Italia e Giappone, punto d’incontro sulle due ruote

Presentata questa mattina nella sede di Mitsuba Italia a Pontedera (Pisa) la nuova Ducati Multistrada V4, risultato della sinergia tra lo storico brand emiliano...

Nuovi intervalli tra prima e seconda dose di Pfizer e Moderna per chi prenota dal 13 maggio

Le persone che prenoteranno la prima dose di Pfizer o Moderna da domani (dalle ore 00:01) giovedì 13 maggio avranno la seconda dose al...

Ricercato, individuato e arrestato nella notte alla stazione di Pisa

Ricercato arrestato nella notte a Pisa dalla Polizia di Stato. Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Pisa, intorno alla mezzanotte, hanno arrestato un cittadino somalo...

Sportello psicologico gratuito per cittadini e cittadine del Comune di Bientina

Il Comune di Bientina, in collaborazione con la cooperativa Arnera, organizza uno sportello d’ascolto psicologico gratuito rivolto ai cittadini e alle cittadine. Gli incontri si svolgeranno presso...

Per una Pisa più sicura, al via la gestione automatizzata dei sottopassi

Una Pisa più sicura e sotto controllo anche in caso di nubifragi e forti precipitazioni. Pisamo, azienda partecipata del Comune di Pisa, ha infatti operato...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...