Il Comune di Casciana Terme Lari restituisce la Tari alle imprese

CASCIANA TERME LARI. L’Amministrazione Comunale riconosce contributi a fondo perduto per coprire i costi della TARI per quelle aziende, associazioni e circoli la cui attività è stata sospesa, o comunque ha subito limitazioni consistenti, a causa dei provvedimenti del Governo (D.P.C.M. 03/11/2020) per contenere l’emergenza epidemiologica dal 15 novembre 2020 al 31 dicembre 2020.

“Per sostenere il nostro tessuto produttivo, e soprattutto per una questione di equità, abbiamo puntato ad alleggerire la pressione fiscale delle nostre aziende in questo caso con un abbattimento proprio sulla TARI. – ha commentato il Sindaco Mirko Terreni – Questa misura infatti si aggiunge all’altro intervento varato in primavera sempre dal Comune con cui sono state ribassate già in bolletta le Tariffe della TARI per tutte le attività commerciali e produttive fermate dal primo lockdown, per un totale complessivo di risorse pari a €235.000.” Alla luce delle ulteriori restrizioni, che dal mese di novembre hanno causato una nuova chiusura di molte attività, l’Amministrazione ha infatti deciso di stanziare ulteriori fondi per erogare un rimborso della TARI pari al periodo di chiusura. Ristornati, alberghi, bar, negozi, ma anche circoli e associazioni (e tutte le attività specificate nell’avviso) potranno ora fare richiesta di rimborso e ricevere direttamente sul proprio conto il corrispettivo della tassa pari ai giorni di chiusura legati a questo secondo periodo di restrizioni.

Come fare per ricevere il contributo? E’ necessario inviare la richiesta entro il 31.12.2020, in caso di risorse non spese il bando verrà riaperto fino ad esaurimento delle risorse stanziate, e avere i requisiti specificati nell’avviso. Il contributo potrà essere facilmente richiesto tramite la compilazione del modello online e sarà versato direttamente sull’IBAN fornito dal richiedente. Il contributo a fondo perduto è cumulabile con le altre misure contributive e agevolazioni emanate a livello nazionale e regionale per fronteggiare la crisi. Per visitare la pagina del Comune: clicca qui

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It