Casciana Terme Lari, il sindaco Terreni fa il punto sull'emergenza Covid-19

CASCIANA TERME LARI. Il sindaco Mirko Terreni torna ad aggiornare la cittadinanza sulla situazione Covid-19.
"La situazione epidemiologica ad oggi è la seguente: ci sono 202 positivi sul territorio comunale, di cui 7 ricoverati in ospedale, i restanti in isolamento. Sono 211 le persone in quarantena. Questa settimana, rispetto alla precedente, registriamo inoltre + 54 guarigioni, portando il totale dei guariti della seconda ondata a 94. Per quanto riguarda la situazione nelle scuole abbiamo ad oggi 3 classi di scuola primaria, 1 classe di scuola secondaria di Primo grado e la scuola dell'infanzia di Perignano che al momento vedono sospesa la didattica in presenza e si trovano quindi in quarantena" queste le parole del sindaco Mirko Terreni.
 
"Vorrei ribadire l'importanza- afferma Terreni- , in una situazione come l'attuale, di rispettare le regole, anche quelle che non condividiamo o che ci appaiono incomprensibili, diversamente rischiamo di dover aspettare molto di più per uscire da questa difficile situazione. Difficile per tutti ma in modo particolare per coloro che hanno un'attività chiusa ai quali vorrei davvero esprimere tutta la vicinanza mia e dell'Amministrazione Comunale, e assicurare che stiamo mettendo e metteremo il massimo impegno affinché non siano lasciati soli. A questo proposito vi invito a fare spese negli esercizi del territorio: è un modo concreto con cui possiamo aiutare chi c'è sempre stato per la nostra comunità e che oggi si trova in situazione di difficoltà. Per cui utilizziamo gli strumenti della consegna a domicilio e dell'asporto nei casi in cui è possibile e rivolgiamoci alle nostre botteghe per i servizi e i prodotti di cui abbiamo bisogno".
 
Il primo cittadino di Casciana Terme Lari conclude: "Questo è un momento difficile anche per tutti coloro che sono confinati in casa, soprattutto se con sintomi, e per coloro che hanno i loro cari ricoverati. A loro va l'abbraccio di tutta la nostra comunità con l'auspicio di ritrovarci insieme presto.Oggi può sembrare più complicato vedere la luce in fondo al tunnel, ma è importante non perdersi d'animo, continuare a fare ciascuno la propria parte affinché nessuno venga lasciato solo e si possa uscire il prima possibile da questa difficile situazione. Sono convinto che rimanendo saldi come comunità potremo presto tornare alla normalità e alla vita cui eravamo abituati".
Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It