Rifacimento marciapiedi di via Volterrana, per la Lega servono ''progetti di ampia portata''

CAPANNOLI. La Lega polemmizza contro l'operato dell'amministrazione comunale.  Al gruppo politico non basta la nuova pavimentazione dei marciapiedi in via Volterrana, servono progetti di ampia portata per tutto il paese. 

"Apprendiamo dai giornali che il Comune di Capannoli provvederà al 'lifting' dei marciapiedi sulla Volterrana: finalemtente! Evidentemente per la prima volta, l' attività svolta da un' opposizione politicamente organizzata, dentro e fuori il Consiglio Comunale, quale è la Lega, mantiene alta l'attenzione e quella giusta tensione, necessaria a far operare un'amministrazione da tempo sopita" si legge nel comunicato a firma della Lega Capannoli Salvini Premier. 

"Vogliamo ricordare però, che il paese non è solo la Volterrana- afferma il gruppo politico- ; chi attraversa il paese potrà vedere le illuminazioni a led, i marciapiedi nuovi, le ''infinite rotatorie', con o senza erba artificiale, ma tutte quelle vie che si diramano e formano il centro abitato con l'assenza totale o parziale di quanto appena elencato, aggiundendoci il manto stradale spesso degradato, che fine fanno?"

Il comuicato continua: "Ecco perchè la Lega di Capannoli esiste forte sul territorio, non solo per ricordare e 'pungolare' l'amministrazione comunale a fare ciò che dovrebbe essere normale per la vivibilità delle famiglie, ma anche su progetti di ampia portata come:
1) istituzione della protezione civile, tramite 'attività di volontariato' esclusiva per fini di solidarietà, e non Organizzazioni di Volontariato, alle quali va comunque rimborsato l'onere della prestazione, che graverebbe sempre nelle tasche del cittadino;
2) ampliamento, ammodernamento e potenziamento della stazione ecologica, se necessario con nuove assunzioni di personale del luogo, che garantisca la continuità di un servizio diventato ormai indispensabile e punto di riferimento per la collettività, onde evitare le lunghe e tediose attese odierne;
3) l'istituzione di una caserma dei carabinieri sul territorio comunale, per la sicurezza di tutti;
4) Integrazione di sistemi di video-sorveglianza e assunzione di nuovi vigili che prestino stabilmente servizio sul territorio comunale, mai più condivisi con altri comuni;
5) alleggerire il traffico (sopratutto di mezzi pesanti), evitando un eventuale inquinamento acustico: attraverso una circonvallazione che vada da nord a sud del paese, collegando la statale regionale 439 con la rotatoria della strada provinciale di Santo Pietro Belvedere;
6) recupero dei centri storici di Santo Pietro Belvedere e di Capannoli, più volte messi nei programmi elettorali delle pubbliche amministrazioni e da sempre dimenticati.

La Lega conclude: "Sicuri che alcuni di questi punti non potranno essere realizzati da, e in questa legislatura, vogliamo altresì rassicurare tutti i cittadini di Capannoli e Santo Pietro Belvedere, che la Lega si batterà sino alla loro completa realizzazione. Saremo sempre presenti, perchè di problemi ce ne sono davvero tanti e mai affrontati". 

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It