Capannoli, Covid: 3 ricoveri in ospedale, di cui 2 non in buone condizioni

CAPANNOLI. La sindaca Arianna Cecchini torna a fare il punto della situazione sui nuovi contagi registrati sul territorio comunale e si appella in modo diretto alla cittadinanza chiedendo collaborazione e senso di responsabilità.

"Ad oggi i positivi sul nostro territorio sono 58, di cui tre ricoverati in ospedale, due non in buone condizioni. Due persone ricoverate in Rsa,  ci sono inoltre quasi 200 persone in quarantena e alcune persone che si sono isolate volontariamente presso il proprio domicilio". A parlare è la prima cittadina di Capannoli, Arianna Cecchini.

"La situazione è complicata perché l’Asl è sovraccarica di casi- afferma la sindaca- , è complicata perché gli ospedali sono davvero in difficoltà, pensiamo che la bolla Covid a Pontedera è stata aperta pochi giorni fa, è già satura di fatto". Cecchini continua: "Ci sono evidenti difficoltà anche perché ci sono molte persone a casa e quindi mancano anche di fatto anche gli operatori, ci sono difficoltà sulla raccolta speciale dei rifiuti cioè la raccolta dedicata alle persone positive, ma tutto è legato ovviamente ai numeri, numeri che continuano a salire ogni giorno. Numeri che non ci danno tranquillità. Come Comune cerchiamo di essere vicini alle famiglie e alle persone in difficoltà, fortunatamente molte persone sono positive ma sono asintomatiche o hanno pochi sintomi".

"Per aiutare le famiglie sono già state di nuovo attivate la Pubblica Assistenza e la Misericordia da parte dell’amministrazione comunale per portare la spesa a domicilio- fa sapere la sindaca-. La farmacia comunale si è già attivata per consegnare i farmaci a domicilio, cerchiamo di superare delle difficoltà a stare vicino alle famiglie ma sarò ripetitiva sicuramente ma serve senso di responsabilità da parte di tutti. Cerchiamo davvero anche in questi giorni di non mollare, dopo tanti anni è la prima volta che i nostri ragazzi e bambini non festeggiano Halloween, ma quest’anno è così, è un Halloween diverso. Non fate andare i bambini in giro a fare il classico dolcetto scherzetto, non è il caso. Non è il caso di fare andare in giro i bambini questa sera, allo stesso tempo chiedo ai più grandi di essere collaborativi e di non andare a famiglie intere nella giornata di Tutti i Santi, anche se c’è spazio nei cimiteri ma cerchiamo davvero di non fare assembramenti". 

Arianna Cecchici conclude appellandosi alla responsabilità e collaborazione dei cittadini: "Il rischio è che si vada verso un nuovo Lockdown e quindi serve ancora di più muoversi solamente per le necessità, solamente per le esigenze e cercare di restare in famiglia il più possibile e non con gli amici e con le altre famiglie".

Per il video integrale della sindaca Cecchini pubblicato sulla sua pagina Facebook clicca qui

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It