Al via a Fornacette l'intervento in via Gramsci per la sostituzione di quasi 1000 metri di acquedotto

FORNACETTE. Con l'obiettivo di ridurre le perdite sulla rete idrica e migliorare il servizio in termini di qualità e continuità previsto un altro intervento sul comune. 

Il primo, riguardante il risanamento dell’intera condotta idrica in via XX Settembre, è quasi giunto a termine e, una volta stabilizzata l’infrastruttura, si procederà con l’asfaltatura definitiva. Il secondo vedrà invece il completo rinnovamento della tubazione che da via delle Case Bianche, passando per via Don Minzoni e via Lavagnini, porta l’acqua a gran parte delle utenze in via Gramsci. 

Quest'ultimo e nuovo progetto, dal valore di 600mila euro, prevede la realizzazione di una nuova condotta in ghisa sferoidale (materiale più resistente rispetto a quello delle tubazioni di “vecchia generazione”) per una lunghezza di 950 metri, che andrà a sostituire la tubazione esistente: un’infrastruttura che negli ultimi mesi stava mostrando chiari segnali di deterioramento. 

 

“La nuova condotta - spiega il presidente di Acque, Giuseppe Sardu - garantirà una drastica riduzione dei guasti e un significativo miglioramento nella qualità del servizio per gli utenti della zona, grazie anche all'incremento del diametro della tubazione che passerà dagli attuali 100 a 150 millimetri. Verranno rinnovati tutti gli allacci alle utenze private e i collegamenti alle tubazioni secondarie”.

Il cantiere, che sarà allestito in questi giorni, procederà per fronti successivi di circa 30 metri, con specifici provvedimenti alla viabilità di volta in volta. Il termine dei lavori è previsto entro la prossima primavera.

“Siamo felici della fattiva collaborazione con Acque SpA - dichiara il Sindaco del comune di Calcinaia, Cristiano Alderigi - Il nostro territorio aveva bisogno di un rinnovamento della rete idrica e nel gestore abbiamo trovato un interlocutore attento alle richieste dell’ente e alle segnalazioni che ci arrivavano dai cittadini. L’acqua è un bene prezioso che non deve essere sprecato e non deve andare disperso. Questi interventi permetteranno di muovere un altro passo in questa direzione, oltre a fornire un miglioramento complessivo del servizio”.

 

Aiuta l'informazione libera. Condividi questo articolo!
Pin It